Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

ISL: il Bollate riparte dalle sue giovani

Il Bollate softball riparte dopo quello che una nota ufficiale definisce "Un autunno turbolento".
Il manager Luigi Soldi, che si appresta alla sua stagione numero 14 nella Italian Softball League (ISL) dichiara di non voler più parlare di quanto è successo ("Mi sembra che sia già stato raccontato tutto") e di voler "Guardare al futuro".
Bollate, oltre alla prima squadra, metterà in campo nel 2014 2 formazioni Under 21, una Under 16, 2 Under 13 e una squadra di minisoftball.

"Quest'anno avverto nella squadra un entusiasmo straripante" dice Luigi Soldi "Contagioso, che non coglievo da anni. Abbiamo una squadra che ha un'età media inferiore ai 20 anni e, per ragioni economiche, non tessereremo straniere. Siamo reduci da 13 anni consecutivi nei play off, ma dire oggi cosa potremo fare quest'anno sarebbe prematuro. Comunque, se lavoriamo sempre sodo come abbiamo fatto in questi primi mesi, i risultati saranno una conseguenza diretta".

La stagione del Bollate inizia l'8 marzo, con l'anticipo della Coppa Prealpi (che si gioca poi il 16, 21 e 22 marzo; partecipano 17 formazioni e verranno giocate 42 partite) contro le Bulls di Rescaldina.

tutto sul torneo PREALPI

Sabato 15 marzo invece le vice campionesse d'Italia ospiteranno il neo promosso Old Parma per un doppio incontro.
Domenica 30 marzo si terrà a Bollate un triangolare con altre 2 formazioni ISL: Legnano e Collecchio.

"Giocare un numero così alto di incontri" commenta Soldi "Permetterà alle molte esordienti di fare più esperienza possibile".
Soldi individua le sue favorite: "Il livello del campionato, purtroppo, non sarà alto e di conseguenza eventuali inserimenti di straniere di qualità potrebbero fare la differenza. Ma per come vedo le rose adesso, credo che La Loggia nel girone nord e Bussolengo e Unione Fermana nel girone sud possano essere le favorite per il primo posto".
Il manager del Bollate ha concluso la sua esperienza negli staff azzurri: "Ho rassegnato le mie dimissioni perchè credo che sia necessario un continuo turn over degli staff tecnici federali".
Il discorso nazionali, indirettamente, continuerà però a coinvolgerlo: "Penso che una decina di mie giocatrici faranno parte delle rappresentative nazionali quest'anno. La Juniores non può lasciarsi sfuggire le bollatesi che giocheranno in ISL".