Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Bollate vince il derby con Legnano, ma è ancora la pioggia protagonista

È stata la settimana più lunga di tutta la stagione. Iniziata con i recuperi del 25 aprile, proseguita con la sfida di venerdì tra Bollate e Banco di Sardegna (per ritornare in pari con la terza giornata) e terminata con il quinto turno d’andata giocato (e non tutto) tra sabato e domenica. La pioggia aveva costretto il derby tra Bollate e Legnano ad andare in scena domenica mattina, insieme alla doppia sfida tra Rhibo La Loggia e Labadini Collecchio. Anche in questo caso il maltempo ha condizionato  il regolare svolgimento delle partite. A Bollate, il Sanotint ha completato una doppietta, rimanendo dunque a punteggio pieno nel Girone A; mentre in Piemonte, dopo la vittoria, abbastanza netta, di La Loggia contro Collecchio in gara 1, la seconda partita è stata sospesa (e rinviata a data da destinarsi) a causa di un violento temporale.

Alice Parisi in battuta - Bollate (CB/oldman)Due vittorie per continuare a dominare il girone A, per il Bollate nel derby.
Tutto e subito. Nella prima partita il Sanotint Bollate mette le cose in chiaro fin dalla prima ripresa, portandosi in vantaggio sull’Amga Legnano 3-0 e mettendo il risultato in ghiaccio.
Il box bollatese e una difesa del Legnano fallosa creano il “gap” che poi Greta Cecchetti, dalla pedana, riesce a gestire fino alla fine. Cecchetti che, peraltro, aveva iniziato con tre K e una base ball nella prima ripresa. Sulla pedana del Legnano c’è Silvia Durot che immediatamente punita dal solo-homer del lead-off Saskia Kosterink; poi Parisi salva su errore, singolo di Wadwell, singolo di Marazzi sul quale la difesa di Legnano compie un altro errore, permettendo a Parisi di Wadwell di correre a casa. La prima valida dell’Amga, un triplo di Esposito, arriva al terzo inning, ma nessuno riesce a trasformarlo in una corsa verso casa. Anche al quinto, con seconda e terza occupate, l’Amga non trova il modo per segnare. La stessa cosa accade nella parte bassa dello stesso inning a Bollate, che addirittura non sfrutta situazione di basi piene e 1 out. Finisce 3-0, con molto rammarico per entrambe le squadre.

In gara 2 il divario non è così netto e Bollate vince in rimonta. Sulle pedane ci sono le straniere: Kristen Wadwell per Bollate, Sally Ward con la casacca del Legnano. Le ospiti partono forte e alla seconda ripresa, grazie ai doppi di Ungari e Durot, segnano due punti per portarsi in vantaggio. Bollate accorcia nella parte bassa della stessa ripresa con un triplo di Wadwell , spinta a casa da un singolo di Elisa Cecchetti. Al terzo un fuoricampo da 3 punti di Alice Parisi (in base c’erano Kosterink e Bortolomai) permette al Sanotint il sorpasso che porta il risultato sul definitivo 4-2.

IL TABELLINO DI GARA 1   IL TABELLINO DI GARA 2

Vittoria facile nella prima partita per il Rhibo La Loggia, che sfrutta Femke Van Duschotten in pedana, che Longagnani decide di fronteggiare con Beatrice Del Rio. Collecchio riesce leggere i lanci dell’olandese solo in un paio di occasioni, con Lori (al terzo) e Ravanetti (al quarto) , ma sono valide isolate che non fanno male alle torinesi. Il Rhibo, invece, dimostra di essere una squadra in continua crescita e, dopo il punto inizialeRhibo La Loggia Labadini Collecchio (Cristiano Gatti - Oldmanagency) segnato da Blaauwgeers grazie a un errore difensivo e a un singolo di Avanzi. Nelle fasi centrali del match manca un po’ di freddezza in attacco e al terzo le piemontesi non sfruttano un singolo di Dalbesio e un’altra buona battuta (doppio) di Avanzi. Le forse in campo sembrano comunque sbilanciate e al quinto La Loggia allunga: doppio di Dalbesio, Avanzi in base intenzionale, fuoricampo da tre al centro di Michela Musitelli. La “mazzata” definitiva alla partita arriva al sesto, con altri due punti segnati da Necco e Pizzorni su singolo di Blaauwgeers, per il 6-0 finale.

Nella seconda partita il Rhibo inizia fortissimo, battendo ben due fuoricampo sul partente collecchiese, Fabiana Prati: homer al centro, che vale tre punti, di Michela Musitelli al primo inning. Poi tocca a Beatrice Ricchi (lead-off  della seconda ripresa) battere oltre la recinzione l’homer del 4-0, ma a quel punto comincia a piovere abbondantemente e, dopo un primo rinvio di un’ora, la gara viene definitivamente sospesa con 0 out e corridore in prima, nella parte bassa della seconda ripresa. Si dovrà ricominciare…

IL TABELLINO DI GARA 1

IL RESOCONTO COMPLETO   LE STATISTICHE   LA GALLERY FOTOGRAFICA AGGIORNATA