Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

A Forlì è cominciata la rifondazione

Come annunciato il Fiorini Forlì diventa sempre più italiano, i nuovi acquisti provengono tutti dalle zone limitrofe ed una sola straniera indosserà la divisa della storica società romagnola.

Dal San Marino arrivano gli interni Miriana Centioni, Linda Brolli, ed il lanciatore Ilaria Cacciamani, a cui si aggiungono Elisa Grifagno e Federica Gianferro che hanno disputato la stagione 2012 con l'Unione Fermana; tutte le giocatrici sono nate dopo il 1991 e provengono dal vivaio maceratese.

Forlì attinge anche dal proprio vivaio e promuove stabilmente in prima squadra Martina Laghi, Manuela Mazzoni, Carlotta Onofri e Matilde Zanotti, il ruolo delle veterane spetta così a Zauli, Papucci e Montanari, che avranno il compito di dare inizio ad un nuovo ciclo per la società del presidente Bombacci.
E' senza dubbio la fine di un'epoca per la Fiorini, infatti con il ritiro (definitivo o temporaneo?) delle sorelle Vitaliani Carlotta Zauli è l'unica superstite della squadra vincitrice del primo storico scudetto del 2002.

L'unica straniera a disposizione del manager cubano Calixto Soca Mijar, sarà il catcher neozelandese Melanie Gettins, classe 1989, lancia e batte con il braccio sinistro e può vantare già un curriculum di tutto rispetto.
Nativa di Hawke's Bay la Gettins è nel roster della nazionale, con al quale ha partecipato ai mondiali del 2010, e ha disputato tre campionati NCAA con lo Iona College, oltre vari tornei estivi con i club della sua regione, può giocare anche esterno e prima base.