Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

L'Urbe Roma raggiune il Bussolengo nella finale della A2 softball

di Fabio Ferrini

Saranno Specchiasol Busssolengo e Urbe Roma a giocarsi la promozione nella ISL 2013. La squadra capitolina, infatti, raggiunge le venete in finale dopo aver ottenuto quella vittoria che le mancava per conquistare il secondo posto nel girone di semifinale. Non è stato però così facile per le laziali che contro le ragazze di Micheli hanno prima perso per manifesta, fuoricampo di Daniela Castellani per le padrone di casa, poi si sono imposte in rimonta siglando il punto decisivo al settimo con Shasa Alessandrini sul singolo di Elisa Miccinilli.
La vittoria contro il Bussolengo rende quindi vano ogni ultimo tentativo dello Staranzano che pur chiudendo con lo steso record dell’Urbe Roma è penalizzato da un peggior coefficiente punti subiti-riprese difensive giocate negli scontri diretti. La squadra giuliana ha coltivato il sogno della finale fino all’ultimo: contro il Collecchio sono arrivate due vittorie al termine di partite altrettanto tirate. Nella prima lo Staranzano ha ribaltato lo svantaggio all’ultimo inning, nella seconda una shutout di Luisa Russi e Serena Filiput, insieme a ben 4 errori delle emiliane, ha deciso una gara finita in parità nelle valide.
Nella terza sfida di giornata, ormai ininfluente per la classifica, Saranno e Sestese hanno chiuso con un successo a testa: le lombarde hanno dovuto ricorrere al tie-break dove è stato decisivo il singolo di Elisa Rocchi, mentre il nove toscano si è rifatto con gli interessi grazie ad una gara da 10 valide, rendendo inutile il fuoricampo di Carla Floris.

I RISULTATI     LA CLASSIFICA