Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Lungo week-end di Italian Softball League, decisivo per i playoff

Tre giorni per decidere, forse, la griglia dei playoff. Tre giorni per completare due turni (ottavo di andata e ottavo di ritorno) e presentarsi all’ultima giornata di regular season quasi in pari con il calendario. Tre giorni per dare alla Des Caserta (che riposa) le compagne di viaggio nella post-season. Si comincia di venerdì sera, si chiude di domenica pomeriggio.

Il primo confronto in programma è quello tra Sanotint Bollate e Titano Hornets che giocano, a Riccione, la gara di andata, rinviata il 1° Maggio in Lombardia, a causa della pioggia. Squadra di casa quella lombarda, che punta al bottino pieno, “perché le due vittorie contro Forlì – dice il Manager del Sanotint, Luigi Soldi - non solo ci hanno messo in una posizione privilegiata per il quarto posto, ma ci consentono anche di lottare per il terzo posto. Greta CecchettiSaranno dunque quattro partite fondamentali.  Sicuramente difficili: San Marino non ha più nulla da chiedere al campionato, quindi può giocare senza pressione e quando non hai la pressione spesso giochi meglio”. Bollate non avrà la squadra al completo: Samantha Beasley non potrà giocare le partite di recupero del venerdì perché il 1° maggio era ancora tesserata, quindi da regolamento non può giocare; al sabato mancheranno Mancini e Lara Cecchetti, impegnate con l' esame di maturità. In più, continua Soldi: “sapremo solo all'ultimo se Kosterink e Meadows saranno della partita, visto che le ragazze sono già in ritiro pre-mondiale con la nazionale olandese e stiamo lavorando, grazie ai nostri buoni uffici con lo staff orange, per far sì che possano rientrare qualche giorno per giocare. Insomma questa due giorni si annuncia difficile, calda e stressante”. Dall’altra parte le Titano Hornets che, la settimana scorsa, con la doppia sconfitta di Caserta, hanno detto definitivamente addio alle residue speranze di raggiungere i playoff. Ora San Marino non può abbassare l’attenzione, perché deve pensare anche alla Coppa Italia (in campo a metà Luglio) e alla Coppa dei Campioni, dove avrà ancora di fronte la Des Caserta e quindi questa fase della stagione dovrà essere utile per la prosecuzione della preparazione di questi altri eventi.
Nella giornata di sabato si continuerà con la sfida tra Bollate e San Marino, sempre a Riccione, ma le Hornets questa volta saranno squadra di casa.

Due confronti molto importanti della giornata di sabato saranno quelli tra Rhibo La Loggia e Fiorini Forlì e Blue Girls Bologna contro Museo D’Arte Nuoro. La sfida che si gioca in Piemonte vale per una certezza, quella del Rhibo di raggiungere i playoff con anticipo: basta una vittoria; e per una speranza, quella di Forlì di entrare nella post-season, scavalcando Bollate, attualmente al quarto posto. Peraltro il Fiorini Forlì deve ancora recuperare alcuni inning del match giocato (e non omologato) l’8 Maggio scorso. In settimana, infatti, il COG ha comunicato – dopo la decisione del Giudice Sportivo di riprendere il match contro il Dino Bigioni dal terzo inning, punteggio 4-1 in favore dell’Unione Fermana, con Forlì in attacco, 1 out, terza occupata e battitore nel box con 3 ball e 0 strike – che la partita sarà recuperata solo se necessaria ai fine della classifica, il 3 Luglio. Per la squadra romagnola, dunque, cercare di fare bottino pieno diventa di fondamentale importanza.

A Bologna, invece, arriva il Museo D’Arte Nuoro e il rapporto tra la squadra felsinea e quella sarda è più o meno simile a quello del confronto precedente. Bologna, attualmente, è terza in classifica, nell’ultima giornata osserverà il proprio turno di riposo e quindi da questa partita cerca di mettere gli ultimi mattoni per chiudere tra le prime quattro. Nuoro, invece, deve fare l’en-plein e sperare in contestuali risultati favorevoli sugli altri campi. Bologna “cerca la doppia vittoria – dice coach, Gianfranco Casano – perché così saremo tranquilli anche nell’ultima giornata quando non giocheremo”. Nuoro invece dovrebbe sperare anche nei risultati degli altri, ma la difficoltà in più che si presenta in questa giornata è il fatto che fino all’ultimo secondo la società non è sicura di poter spostare la partenza di Melinda Waver e Aimee Murch per il ritiro pre-mondiale della nazionale australiana. Una opportunità che potrà essere verificata solo all’ultimo momento.

Infine, con la Des Caserta ferma per il turno di riposo, il programma si chiude con le quattro partite di Amga Legnano (legnanowebtv)Montegranaro, dove Dino Bigioni Unione Fermana e Amga Legnano giocheranno, prima le gare dell’ottava di ritorno, poi, domenica mattina, torneranno in campo per le due sfide dell’ottava di andata con Legnano che giocherà come squadra di casa. Ovviamente è un poker di partite che ha senso di esistere solo per l’Amga Legnano, che può ancora provare a entrare nei playoff, a patto che vinca tutte le sei partite che ha ancora a disposizione. L’Unione Fermana, invece, non ha molto da chiedere. L’unica obiettivo che può raggiungere è quello di non chiudere ultima. Ma, anche in questo caso, deve comunque pensare a vincerle tutte.

Sarà una tre-giorni molto calda: il bilancio alla fine, domenica sera, quando potrebbero già esserci alcuni verdetti importanti.

IL PROGRAMMA COMPLETO   LA CLASSIFICA   LE STATISTICHE   IL PLAY BY PLAY