Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Italian Softball League, una giornata quasi decisiva in chiave playoff

L’Italian Softball League, finora, ha vissuto di un assolo: quello della Des Caserta, prima incontrastata; e tanti ottimi coristi. E saranno proprio i coristi a dare vita, nella settima giornata di ritorno, alle sfide più interessanti. Tre sono le partite che mettono in palio le posizioni playoff.
La più equilibrata è probabilmente quella di Nuoro, tra Museo D’Arte e Rhibo La Loggia. Le sarde sono reduci da una doppietta che ha permesso loro di mettersi a mezza partita di distanza dal quinto posto (occupato dal Fiorini Forlì) e una dal quarto (Bollate). Il rientro di Paola Cavallo (6-3) è stato molto positivo e ora continua nella rincorsa. Il Rhibo è secondo e vuole tenersi ben stretta la posizione, che dà un privilegio notevole nelle semifinali, escludendo l’incrocio contro Caserta. Le piemontesi sono forti di un box di battuta molto produttivo (secondo solo alla Des, con una media di .253), più che della pedana di lancio. Saranno molto interessanti le sfide tra Stella Turazzi (6-3) o Michela Musitelli Romani (5-3), da una parte e Paola Cavallo, dall’altra e – nella partita delle straniere – tra Aimee Murch (5-7) e Jocelyn McCallum (4-5).

La terza della graduatoria, Bologna, va a Legnano con l’obiettivo di confermare l’attuale situazione perché, anche in questo caso, si pensa già alla griglia dei playoff. Un solo risultato positivo, sui due a disposizione, potrebbe essere sufficiente per tenere dietro le lombarde, ma il fattore campo  potrebbe incidere sull’esito finale. Johana Gomez (12-2), la punta di diamante della squadra felsinea, potrebbe infatti trovarsi davanti il nuovo acquisto Stephanie Ricketts, Amga Legnanodell’Amga Stephanie Ricketts (sostituita di Karina Cannon che lascia Legnano per gravi motivi personali e familiari), ventiduenne pitcher statunitense, in grande spolvero quest'anno e in odore di passare tra le professioniste delle Chicago Bandits, che darà nuovo impulso alla pedana di lancio. Il gioco delle parti prevede che sia la squadra di casa a scegliere quale sia l’ordine di pitcher e per questo, se Legnano punta alla doppietta potremmo vedere Gomez contro Ricketts (con l’alternativa Yu Hui Li) ed Emanuela Tomasi (1-4) o Sun Yue Fen (3-4) contro Laura Gerussi (3-6).

Il quarto posto è in palio nel confronto tra Sanotint Bollate e Fiorini Forlì. Chi dovesse subire la doppietta rischierebbe di essere definitivamente fuori dai giochi. Il Fiorini arriva alla sfida con un solo problema nell’allestimento della formazione. Tyleen Tausaga non si è allenata nel corso di tutta la settimana: fermata da uno stato di debilitazione. Potrebbe non essere a disposizione. Dall’altra parte il Sanotint, che non avrà Oddonini e Fabrizi per problemi fisici, ma che sa che “saranno due partite dal grande significato, dobbiamo assolutamente fare risultato per muovere la classifica – dice il Manager, Luigi Soldi – Incontreremo un Forlì agguerrito, a cui sicuramente il pari non basterà. Dobbiamo essere bravi e  non farci travolgere dalla tensione, ma anzi gustarla fino all'ultimo inning. Dobbiamo ancora decidere i lanciatori partenti, visto che  in una  partita così delicata ogni mossa va ben ponderata. Mi aspetto però una grande prestazione da Samantha Beasley e Lindsey Meadows, loro sono quelle giocatrici che quando si gioca ad alto livello emotivo ed agonistico rispondono sempre presente.”

Femke Von Dusschoten, Des Caserta (Copyright MS)Chiude il programma il “testa-coda” tra Des Caserta e Titano Hornets, una sfida apparentemente scontata, nella quale però San Marino non ha nulla da perdere e per questo scenderà in campo senza pressioni e con la voglia di mettere a segno il colpo di giornata. Perché quando si affrontano le campionesse d’Italia, ampiamente in testa al campionato anche in questa stagione, le forze si moltiplicano. Forse è anche per questo che Caserta continua a rinforzarsi, inserendo nel roster nuove atlete, in attesa poi di valutare l’opportunità di tesserare anche il pitcher Sarah Jackson per la Coppa dei Campioni. Questa settimana, per esempio, la novità è rappresentata dall’inserimento di Femke Von Dusschoten (pitcher) e Verity Long Droppert (esterno e terza base), che vanno ad aumentare ancora di più la qualità di una squadra già quasi perfetta. Una squadra che ha sempre voglia di vincere e che, nonostante la certezza di essere già in testa alla classifica, "darà sempre il massimo, come nel nostro stile", dice il Manager Enrico Obletter.

IL PROGRAMMA COMPLETO   LA CLASSIFICA   LE STATISTICHE   IL PLAY BY PLAY