Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Italian Softball League, attenzione a Legnano-Caserta

A Legnano c'è il remake della finale Scudetto 2011 ed è, di fatto, il clou della giornata: l'unica doppia sfida della giornata che si gioca in “posticipo serale”, alle 18.00 e 20.30; Amga Legnano e Des Caserta (seconda contro prima) daranno vita a una sfida di alto profilo.
Stando alle statistiche di inizio stagione le campane dovrebbero essere favorite, ma Legnano sta pian piano raggiungendo lo stato di forma ideale, nonostante le difficoltà riscontrate per allenarsi al meglio, a causa del maltempo delle ultime settimane; nonostante un paio di assenze come quelle di Francesca Rossini e Brooke Panepinto in prima e seconda base, che non permettono ancora di schierare la formazione ideale. "Siamo in continuo miglioramento e stiamo bene - afferma il presidente, Vittorio Pino - perciò cercheremo di fornire delle prestazioni di alto livello". L'obiettivo è comunque quello di cercare di fare lo sgambetto alla Des. Dal canto loro le campane sono veramente in un momento di grande forma e, anche se potrebbe esserci qualche dubbio se schierare Bianca Novelli, colpita sabato scorso e quindi non al meglio, la squadra è al gran completo: “attenzione, però – dice il Manager, Enrico Obletter - perché Legnano è sempre un ostacolo molto duro da superare”.
Cannon contro Selden (in gara 1), Gerussi contro Natti (in gara 2), in pedana, dovrebbero rappresentare la certezza di vedere grande spettacolo. Si aggiunga poi che Caserta e Legnano sono le migliori squadre, da punto di vista statistico, sia in pedana, sia nel box (Caserta .279 di media battuta, Legnano .273) e il menù è servito.

Paola Cavallo (Museo D'Arte Nuoro)La ricerca di un punto di svolta della stagione è la chiave della sfida di Villa Verucchio, tra Titano Hornets e Museo D'Arte Nuoro. Nel San Marino un paio di dubbi sulle condizioni fisiche (da verificare) di Sara Monari e Alice Ronchetti. L'obiettivo è recuperarle entrambe, in modo da avere Ronchetti in pedana in gara 1, mentre sicuramente sarà Kate Robinson la partente di gara 2. Obiettivo doppietta, per risollevare la classifica. Cosa che è quasi d'obbligo anche per il Museo D'Arte Nuoro (finora ne ha vinta solo una), per lasciare l'ultimo posto. Per raggiungere l'obiettivo diventa fondamentale avere a disposizione Paola Cavallo (assente sabato scorso contro Legnano), che in questi giorni è stata tenuta precauzionalmente a riposo, per cercare di recuperare da un fastidioso malanno muscolare. Ultimo test sul campo romagnolo prima del match. Di certo con lei in campo Nuoro acquista molte chance in più.

A Bollate, dopo le due sconfitte di Caserta, che sono costate anche la squalifica al Manager Luigi Soldi, fermato per due turni e quindi fuori dal dug-out in entrambe le gare, arriva il Rhibo La Loggia, reduce dal turno di riposo. Per il Sanotint c'è un unico dubbio; riguarda Lara Cecchetti che, colpita da un attacco influenzale, potrebbe non essere in grado di scendere in campo. Per il resto la squadra è al gran completo e pronta a cercare il riscatto. Lo farà con la consueta rotazione in pedana: Francesca Betti in gara 1 e Lindsey Meadows in gara 2.
Le torinesi, quarta squadra del campionato per media battuta (.247, contro il .244 di Bollate) invece, arrivano riposate da una settimana di pausa, ma cariche al punto giusto per poter provare a scalare la classifica e cercare di migliorare l'attuale media .500 (4 vittorie e 4 sconfitte).

Chiude il programma la sfida di Montegranaro, tra Dino Bigioni Unione Fermana e Blue Girls Bologna. Le marchigiane finora hanno vinto solo due partite e vorrebbero migliorare una classifica che langue, mentre Bologna (unica squadra che finora ha tolto una partita a Caserta) punta ovviamente sul grande stato di forma di Johana Gomez, per cercare di mettere in cassaforte gara 2 e, chissà, magari provare a infilare la prima doppietta stagionale, visto che finora ha sempre chiuso ogni turno giocato con una vittoria e una sconfitta.

 

IL PROGRAMMA   LA CLASSIFICA   IL PLAY BY PLAY