Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Il sogno di softball del Caserta in un servizio sull'inserto "D" di Repubblica

La rivista D, allegata all'edizione del quotidiano Repubblica di sabato 24 marzo, pubblica un interessante reportage (a firma di Arianna Giorgia Bonazzi) sul Des Caserta Campione d'Italia di softball.

Francesca SeguellaIl servizio porta il titolo di "Un sogno softball" e racconta la storia delle 15 ragazze che "vengono da tutta Europa correndo dietro al sogno bislacco di giocare a uno sport minore".

Al centro del lavoro di Bonazzi c'è Francesca Seguella, il capitano ella Des.
"Ha 31 anni, al mattino fa la baby sitter e non le interessa fare più soldi, perchè questa è la sua terra: a San Clemente di Maddaloni Francesca è stata bambina...".

Seguella fa un grande spot per il softball ("Noi ragazze del softball italiano siamo come una grande famiglia"), la sua città ("A Caserta nessuno si è mai trovato male...per le ragazze che vengono da paesi dove il softball è meno evoluto, venire a Caserta è un lusso") e per il suo allenatore ("Obletter probabilmente è il miglior allenatore d'Europa") e confessa i suoi sogni: trasferirsi nella casa costruita con il fidanzato "di sempre" e vincere la Coppa dei Campioni.

L'articolo si chiude con una citazione da "Moneyball" e che riguarda lo sport gemello del baseball: "Lo sport più romantico perchè, a differenza degli altri sport, quando la palla esce tutti la rincorrono e stanno lì col fiato sospeso, lo stesso che si adopera per guardare al futuro...".