Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Il Pianoro vince il concentramento finale di A2 e festeggia la promozione nell'Italian Softball League

di Fabio Ferrini

Il concentramento di finale della serie A2 softball ha avuto un'unica squadra protagonista, il Pianoro (foto di copertina Lauro Bassani) che si è guadagnato la promozione diretta nell'Italian Softball League vincendo tutte e tre le partite, successi impreziositi da altrettante shutout. Per il Collecchio invece arriva la qualificazione allo spareggio con l'Unione Fermana grazie al secondo posto guadagnato, nonostante lo stesso numero di vittorie di Azzanese ed UrbeRoma, per il minor numero di punti subiti negli scontri diretti con le avversarie alla pari.

Sul diamante di Villa Verucchio la sfida a quattro per la rincorsa alla promozione si apre con la vittoria di stretta misura dell'Azzanese sull'Urbe Roma (7-6). Alle friulane bastano due riprese, la prima e la sesta, per piegare la squadra capitolina che ha il merito di non mollare fino alla fine. La seconda partita si risolve in soli cinque inning quelli che sono sufficienti al Pianoro per siglare 10 punti, con 12 valide, contro un Collecchio che non riesce a prendere le misure ai lanci di Rosano prima e Sun Yue poi.
Un momento dell'ultima partita tra Pianoro ed Azzanese (Lauro Bassani)Le "Blue Girls" si ripetono poco dopo nella gara contro l'Urbe Roma: questa volta il nove emiliano chiude i conti alla sesta ripresa (7-0) ben guidato dai lanci di Emanuela Tomasi. La partenza da 5 punti al primo attacco mette in discesa la partita per il Pianoro che non dà modo alle laziali di rientrare in gioco.
Nella quarta sfida del concentramento il Collecchio si riscatta imponendosi con il minimo scarto (1-0) sull'Azzanese grazie al punto siglato al seconda da Sara Berchiolli che offre una prestazione sopra le righe anche in pedana limitando l'attacco friulano a sole 2 valide.
Anche l'Urbe Roma si toglie la soddisfazione di mettere in cassaforte una vittoria e lo fa contro il Collecchio: le capitoline hanno un buon inizio, contengono il tentativo di rimonta delle avversarie e mettono il sigillo finale al sesto (4-2).
Nell'ultima partita del concentramento Pianoro e Azzanese non si risparmiano perché in palio c'è, per la vincente, l'accesso diretto alla ISL 2012. La gara scivola via sul piano dell'equilibrio quasi fino in fondo con le due lanciatrici, Bergamini e Rosano, che riescono a fermare le mazze avversarie. L'Azzanese al settimo porta Chiapolino in terza, ma Sun Yue entra in pedana e chiude la ripresa con uno strike out. Un'occasione persa che la squadra di Morabito paga a caro prezzo perché al cambio campo il Pianoro riempie le basi con due singoli ed una base ball e poi spinge a casa il punto della vittoria sulla valida di Pedrazzi che vale la promozione nella ISL.
Doppia amarezza per l'Azzanese che vede così sfuggire anche il secondo posto a favore del Collecchio.

I TABELLINI DELLE PARTITE