Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Caserta e Legnano ipotecano le Italian Softball series facendo il pieno contro Forlì e Bollate

Caserta e Legnano fanno un grosso passo avanti verso la finale scudetto dell'Italian Softball league, sfruttando al massimo il fattore campo contro Fiorini Forlì e Sanotint Bollate nelle prime due gare di semifinale. Dopo essersi imposte in garauno con un fuoricampo di Nat Gosewehr al 7° inning, le campionesse in carica hanno fatto il bis in notturna sulle romagnole con un attacco super, che ha battuto dieci valide sulla migilor lanciatrice italiana, Mara Papucci, mentre Carlotta Natti ha disputato la gara della vita, tenendo tranquillamente a freno le mazze avversarie per riprese, prima di subire la voglia di riscatto del team di Jason Kumeroa nell'ultimo disperato assalto. In vantaggio con la Stockford grazie ad un errore difensivo sulla battuta di Avanzi, Forlì ha dovuto fare i conti con il line-up casertano, che ha ribaltato immediatamente la situazione con i tripli di Palermi e Novelli ed il singolo di Hoenderdos. Le ragazze di Enrico Obletter hanno chiuso la gara con due punti al 3° e tre al 4° con altre cinque valide. Il doppio di Ray al sesto ha consentito da Forlì di segnare al sesto, ma due valide ed un errore hanno permesso al Des di  ristabilire  le distanze.   I doppi di Avanzi e Stefania Vitaliani, il singolo di Stockford e il triplo di Giorgi sono serviti a Forlì di chiudere con quattro valide e quattro punti. Obletter ha inserito Brandi in pedana per chiudere un match che potrebbe rivelarsi decisivo per la qualificazione alla finale.

IL TABELLINO

Un singolo di Francesca Rossini al settimo inning ha invece regalato un'altrettanto importante doppietta all'Amga Legnano contro il Sanotint Bollate. Le ragazze del presidente Vittorio Pino, dopo la partenza sprint di garauno,  hanno iniziato male il confronto subendo quattro valide tra cui il singolo di Valentina Marazzi che ha spinto a casa Robinson e Kosterink. Il manager legnanese è corso subito ai ripari sostituendo la lanciatrice Lana Tye con Karina Cannon. La gara ha cambiato volto ed il Legnano ha accorciato subito le distanze con un doppio di Daniela Castellani che ha spinto a casa Lei Dong Hui, in base con un bunt sulla lanciatrice Robinson. La yankee del Bollate ha conservato il minimo vantaggio della propria squadra fino al sesto inning, in cui la Cannon ha battuto un singolo, è avanzata in seconda di Verga ed ha pareggiato sul doppio di Lei Dong Hui. Garadue si è risolta al settimo: la Warwick (3/4 nel box) ha battuto un triplo e ha segnato il 3-2 sul singolo di Francesca Rossini a destra. 

IL TABELLINO

Situazione semifinali ISL. Des Caserta-Fiorini Forlì 2-0 (3-1, 8-6); Amga Legnano-Sanotint Bollate 2-0 (7-3, 3-2). Gara3-gara4 17/9 ed ev. gara5 18/9 a Forlì e Bollate. 

LA PHOTOGALLERY DI LEGNANO-BOLLATE