Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

L'Amga Legnano passa 2 volte a Macerata e si conferma capolista della Italian Softball League

Si allunga la classifica della Italian Softball League. Mentre il Legnano passa 2 volte a Macerata, si fermano sia il Des Caserta a Nuoro che le Titano Hornets a La Loggia. In coda perde ulteriore terreno il Caronno.

A Macerata l'Amga Legnano ha confezionato 2 vittorie contro la Foresi Mosca.
Nella prima gara (vinta 3-1) le lombarde sono passate in avvio con 2 bunt consecutivi  di Dominici e Warwick e hanno preso il largo al terzo grazie al fuoricampo da 2 punti della stessa Warwick. Ha firmato la vittoria Michela Musitelli, che ha lanciato la gara completa senza subire punti guadagnati.
Nella seconda sfida (5-1) Tye ha dominato dalla pedana (10 strike out e solo 2 valide concesse), mentre la lanciatrice di casa Wadwell ha evidenziato parecchi problemi di controllo. La svolta della gara si è avuta al terzo, quando una valida a basi piene di Ilaria Pino ha dato il via ad una big inning da 4 segnature per il Legnano.

GARA 1     GARA 2

Ha sofferto il Fiorini Forlì per confezionare la doppietta ai danni del Rhea Vendors Caronno.
In gara 1, in particolare, le romagnole hanno avuto bisogno di 2 riprese supplementari per imporsi 4-3.
La partita è arrivata sul punteggio di 2-2 al nono. Il Caronno ha segnato con Todeschini, che era in seconda per regola, è avanzata in terza sulla battuta in diamante di Davis e ha segnato su lancio pazzo.  Al cambio campo però, con Montanari in seconda, Pagnini ha colpito il fuoricampo che ha chiuso la sfida. Mara Papucci ha firmato Irene Barone, La Loggia (Franco Bagattini)la vittoria in pedana.
Non ha avuto storia la seconda partita. In pedana per Caronno Kelly Sheldon ha concesso 9 basi ball e 7 valide in 3 riprese e Forlì ha chiuso i conti (12-1) in 4 inning. Reynolds è risultata il lanciatore vincente con 3.1 riprese lanciate senza concedere valide.

GARA 1      GARA 2

Persa la prima partita (9-1) senza opporre resistenza, con Cavallo in pedana a sfidare Pongs, il Museo d'Arte Nuoro ha festeggiato il successo (7-5) nella seconda sfida con il Des Caserta.
Le sarde hanno risolto la sfida contro Filiput e Natti tra il quarto e il quinto inning. In entrambi gli attacchi Nuoro ha segnato 3 punti: al quarto Collina ha colpito un doppio e poi la difesa campana si è fatta sorprendere da una grande rubata; al quinto Collina si è ripetuta e Lupinetti ha colpito un fuoricampo. Lindsay Meadows ha resistito al ritorno del Caserta al settimo. Con il triplo di Galassi e il doppio di Goesewehr, Caserta ha messo a segno 3 punti, ma lo strike out su Pongs ha chiuso la partita.

GARA 1          GARA 2

Si dividono la posta Rhibo La Loggia e Titano Hornets.
Nella prima sfida Megan Brown domina dalla pedana (10 strike out) e le Hornets costruiscono la vittoria (3-1) tra la prima e la seconda ripresa. I 2 punti del primo sono frutto anche di qualche incertezza della difesa avversaria, oltre che dei singoli di Brown e Bosdachin. Il terzo punto arriva sul fuoricampo di Albi.
Nonostante nella seconda partita Alice Ronchetti abbia rivaleggiato da pari a pari con Aimee Murch in pedana,  le Hornets si sono dovute arrendere con il minimo scarto (1-0) al Rhibo. Il punto decisivo è arrivato al quinto quando, con un out, Barone ha spinto Pizzorni in seconda con un bunt. Dopo la base intenzionale a De Blaes, è stata Valsania con un singolo a decidere la partita.

GARA 1          GARA 2

L'Unione Fermana ha avuto agevolmente ragione del Sanotint Bollate (13-4 e 4-0).
Nella prima partita, chiusa in 4 riprese, l'attacco marchigiano ha fatto un sol boccone della partente lombarda Vinco (8 valide concesse in 2.1 riprese), per altro poco assistita dalla difesa (5 errori). Altre 5 valide ha concesso il rilievo Nicolini. Le prime 3 del line up (Abbruzzetti, Marcolini e Juarez hanno tutte ottenuto 2 valide.
Nella seconda gara Juarez si è spostata dal centro del diamante alla pedana di lancio dell'Unione Fermana e ha dominato (12 strike out e 3 valide concesse) il line up del Bollate.
Contro Robinson, che chiuderà a sua volta con 10 strike out all'attivo, l'Unione Fermana ha sbloccato la situazione al primo attacco approfittando di un errore del terza base Spada, punito dal singolo di Mucciconi. Per mettere al sicuro il risultato l'Unione Fermana ha dovuto aspettare il sesto inning. Innescato da un errore dell'interbase Lara Cecchetti, l'attacco marchigiano è esploso con un doppio di St. Clair e un fuoricampo (da 2 punti) di Mucciconi.

GARA 1         GARA 2

RIEPILOGO RISULTATI                CLASSIFICA