Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

A CASERTA VIENE ASSEGNATO LO SCUDETTO DELL'ISL. IL DES PARTE DAL 2-0

Il Des Caserta ha a disposizione sabato tre incontri, davanti al pubblico amico del "San Clemente", per festeggiare il secondo titolo consecutivo nell'Italian Softball League (l'ultima formazione a compiere una simile impresa è stata il Macerata, che vinse dal 1998 al 2001) e per ridare l'assalto alla Coppa Campioni 2011. Al Fiorini Forlì, piegato di misura all'andata al Buscherini, serve invece una bella impresa per ribaltare la situazione. Da quello che si è visto sette giorni fa in Romagna la differenza tra le due squadre è impercettibile ed alle ragazze di Jason Kumeroa potrebbe bastare una maggiore cattiveria nel box di battuta per riaprire i giochi. E' certo che la pattuglia di Enrico Obletter non vorrà farsi sfuggire una ghiotta occasione per far festa insieme ai propri sostenitori, dopo aver dimostrato di essere al top della condizione psicofisica. Starà ad Anjelica Selden, Karina Cannon e a un line-up che ha chiuso a 176 (Millard e Novelli, come in semifinale, le più continue) i primi due match chiudere i conti in tre partite. Le forlivesi (111 di media battuta) si affidano dentro al cerchio alla stella dei Chicago Bandits Kristina Thorson (37 strike nelle tre gare dei playoff) per  lasciare aperta la porta della speranza. 

"Noi ci crediamo ancora - sottolinea l'esterno Andrea Montanari - Se c'è una squadra che può mettere a segno il miracolo è la nostra, nessun'altra"."Ma per cambiare il corso della finale - aggiunge Montanari - dovremo giocare come sappiamo, con la grinta e la determinazione che ci ha sempre contraddistinte. Dobbiamo metterci in testa che Caserta non è meglio di noi".In caso di successo ospite si giocherebbe, dopo un'ora di riposo, la quarta partita, che avrebbe come protagoniste le lanciatrici italiane Mara Papucci (ha centrato la quindicesima vittoria) e Leslie Malerich (non le sono bastati 12 kappa in garadue). La "bella" è eventualmente prevista domenica mattina con la scelta libera delle lanciatrici.

Gli arbitri designati per la terza sfida scudetto sono Gianluca Magnani, Giuseppe Laudani e Alfonso Olivieri.

 Finale scudetto Isl: Des Caserta-Fiorini Forli 2-0 (1-0, 1-0). Sabato(18) gara3 ed ev. gara4 (20,30); domenica ev. gara5.