Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

CASERTA E FORLI' PRONTE PER LA FINALE ISL. OBLETTER: "SARA' UNA SERIE SPETTACOLARE"

Des Caserta e Fiorini Forlì scaldano i motori in vista della finale dell'Italian Softball League che scatta sabato in Romagna, all'"Otello Buscherini", dove si giocheranno garauno (alle 18) e garadue (alle 20,30). "Sarà una finale spettacolare", scommette Enrico Obletter, manager della formazione campana, che cerca di conservare lo scudetto cucito sulla maglia, dopo aver superato nel 2009 proprio le forlivesi, per 3-1.

"Rispetto all'anno scorso - dice Obletter - il Caserta ha una squadra diversa, meno potente, ma non per questo meno efficace. Dovrà poi misurarsi con un avversario più tonico, probabilmente più forte del 2009, guidato da un allenatore come Jason Kumeroa, che sa trovare gli stimoli giusti alle ragazze".

Mi sembra di capire che ritiene che i valori siano un po' cambiati? "Certamente sì. Non abbiamo più Birocci, che poteva essere utilizzata come la Malerich. Direi che non siamo la squadra favorita sulla carta, ma questo alla lunga può essere un vantaggio. Per battere il Forlì servono tre gare perfette. Nella regular season abbiamo giocato proprio sul campo del Forlì il più bel doppio confronto di tutto l'anno. Dobbiamo ripeterci, senza commettere errori".

"Il fatto che garauno - aggiunge il tecnico cinque volte campione d'Italia - venga schieratab la lanciatrice straniera può rivelarsi un vantaggio per noi, anche se la Thorson è veramente di un altro pianeta. La Selden? E' forte, ma lo era anche la Davis".

Cosa farà la differenza? "Come sempre saranno determinanti la pedana di lancio e la difesa. Sarà sicuramente una bella sfida e ripeto, se giochiamo al top ce la possiamo fare".