Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

IL FRIULI CHIUDE LA PRIMA FASE DELLE WORLD SERIES DI KIRKLAND CON UNA SCONFITTA

Si sono dimostrate troppo forti le ragazze americane dell'East per il Friuli Venezia Giulia.  Il 12-0 finale, oltre a dimostrare il divario tecnico che separa le due compagini, giustifica ampiamente il primo posto che la selezione di Greensburg occuopa attualmente nelle World Series di Kirkland. Ora le ragazze del manager Anna Battigelli dovranno affrontare la squadra host del Bellevue di Washington nella poule per il 5° e 8° posto nella quale sono presenti anche le compagini del Central e del Southwest.  L'altro girone vede in testa Latin America, poi Southeast, Host, Southwest e Canada. Da domani si giocano gli spareggi e le semifinali: alle 14 scenderanno in campo le nostre giovani atlete contro l'Host (Bellevue, Washington) per accedere alla finale quinto e sesto posto.

La quinta giornata di questa splendida avventura si apre con la visita alle strutture sportive dell'Università di Washington, dove le ragazze hanno potuto seguire un leggero allenamento condotto dallo staff della squadra del college: gli autori di questo trattamento speciale sono proprio i nostri Aunt e Uncle americani, Steve e Joanne Allen, che si prendono cura di noi in maniera quasi commovente.

Nel pomeriggio poi le ragazze sono ritornate al campo, pronte per affrontare la fortissima squadra dell'East, che ha dimostrato il proprio valore già dai primi minuti di gioco. Le atlete della nostra regione sono riuscite a contenere le mazze avversarie fino al terzo inning, cercando di mettere in pratica i preziosi suggerimenti ricevuti in questi giorni: gli altri però si sono rivelati troppo forti ed esperti per poterci considerare un temibile avversario.

Nonostante il risultato finale di 12 a 0 a favore dell'East, il morale della squadra si è mantenuto abbastanza alto, consapevoli di aver comunque giocato al meglio e di aver avuto la possibilità di misurarsi con squadre di altissimo livello, sia dal punto di vista difensivo che da quello offensivo