Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

CON LA DOPPIETTA DEL DES CASERTA A LEGNANO GIOCHI RIAPERTI NELL'ITALIAN SOFTBALL LEAGUE

Si riapre l'Italian Softball League dopo la doppietta ottenuta dal Des Caserta sul diamante della capolista Amga Legnano. Le campionesse d'Italia hanno ritrovato la grinta dei tempi migliori e per le lombarde non c'è stato scampo. 

Nel primo incontro le casertane hanno risolto la pratica in sei riprese contro una Musitelli (9bv-2bb) che sta attraversando un periodo difficile. Chantal Millard portava in vantaggio il Des con un triplo in apertura, poi le campionesse d'Italia si scatenavano con tre punti al 3°, di cui due battuti a casa dal triplo della Cowles, ed altrettanti al sesto con un triplo da due punti di Rezza ed una volata di Natalia Cimin. Nessun problema, invece, per Mara Papucci che ha chiuso con una one-hit. 

Con Anjelica Selden (4bv-9so) che teneva a freno le mazze di casa, la formazione di Enrico Obletter ha messo la testa avanti con un singolo di Mazzarella ed ha raddoppiato al secondo con la Millard. A mettere virtualmente fine alla gara pensava Dvokarova con un triplo al 4°, prim di correre a segnare il 4-0 sulla volata di sacrificio di Bonato. La valida ed il pbc di Ilaria Pino era l'unico zuccherino di una gara dominata dalle regine della passata stagione.

 

L'enplein del Caserta rimette in corsa anche il Fiorini Forlì, che ha fatto il pieno con le Titano Hornets San Marino.  In garauno alle romagnole, che sono state sorrette a dovere da Serena Filiput (3bv-4so), è  stato sufficiente un secondo attacco da quattro punti e cinque valide per piegare le sammarinesi, costrette  subire altri quattro punti al 5° ed al sesto che è servito a chiudere prima del limite l‘incontro. Dieci le valide delle Bombacci Girls, con Eva Trevisan e Stefania Vitaliani a 2/3. Le forlivesi hanno risolto invece al primo tentativo la seconda sfida con i singoli di Montanari e Trevisan. Al resto ha pensato Leslie Malerich (5bv-9so),  sul singolo di Katia Boscarol che ha mandato a casa la Pochobradska 

 

Botta e risposta tra Mosca Macerata e Sanotint Bollate. Un doppio di Lara Buila aveva permesso al Bollate di aggiudicarsi un appassionante primo confronto. Le marchigiane si portavano sul 2-0 al 1°  assalto con un triplo di Mandy Chandler che portava a casa Gambella e Jenks. Le ragazze di Luigi Soldi pareggiavano al 3° con un singolo di Valentina Marazzi per i punti di Kosterink e Vaghi. Nel secondo incontro alle lombarde non è stata sufficiente la three-hit di Kate Robinson, con 9 strike out, vanificata da un triplo da tre punti di Barbara Galassi, che portava a casa Antonetti (singolo), Monari e Ungari (base).  Vincente Mandy Chandler (6bv-9so). 

 

Doppietta per il Museo d'arte Nuoro a spese dell'Unione Fermana. Con Cavallo e Brandi che hanno tenuto a freno l'attacco marchigiano, la formazione sarda nel primo incontro si è portata in vantaggio già al primo inning con un homer di Petraskova, per poi andare sul 3-0 al 3° e sul 4-1 finale al 5°. Tutto facile per le padrone di casa in garadue per merito della bella prestazione della Vacikova (2bv-9so) che ha il difficile compito della Lanz, chiamata per i Mondiali in Venezuela. Un enplein che vale il sesto posto. 

 

I risultati della terza di ritorno: Fiorini Forlì-Titano Hornets San Marino 9-2 (6°), 2-1;  Amga Legnano-Des Caserta 0-7 (6°), 1-5;  Museo d'Arte Nuoro-Unione Fermana 4-1, 9-2 (5°), Mosca Macerata-Sanotint Bollate 2-4, 3-0. Riposava Madige La Loggia. 

Classifica: Legnano 750 (15-5);  Caserta 700 (14-6); Forlì 636 (14-8); La Loggia 550 (11-9); Bollate 500 (11-11); Nuoro 450 (9-11);  Macerata e Titano 409 (9-13);  Unione Fermana 100 (2-18).