Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

LEGNANO PAREGGIA I CONTI A MACERATA DOPO UN SUPPLEMENTARE

Una valida di Warwick al primo supplementare salva la capolista Amga Legnano nella undicesima giornata dell'Italian Softball league sul campo del Mosca Macerata. Le lombarde, sorrette a dovere dalla cinese Zhang (1bv-10so), riscattano così la prima sconfitta per manifesta  inferiorità dell'anno patita in garauno.

Finisce in parità anche l'atteso duello tra Des Caserta e Madige La Loggia. Le piemontesi hanno confermato la loro pericolosità, aggiudicandosi garauno dopo un incontro equilibrato, che ha visto le campionesse d'Italia andare in vantaggio prima di essere riprese dalle avversarie, che hanno rintuzzato il ritorno locale prima di scagliare l'ultimo assalto da tre punti al 7°. Lanciatrice vincente Stella Turazzi (6bv). La squadra di Maria Grazia Barberis è andata vicina alla doppietta: in garadue, infatti, un singolo di Kelly Hardie portava in vantaggio il Madige che arrivava fino al 7° sull'1-0 grazie alla two-hit della lanciatrice australiana. La difesa piemontese perdeva la testa, commettendo sei errori al sesto e il Des ringraziava segnando i due punti del sorpasso.  Lanciatrice vincente Noelia Flores,  la terza schierata da Obletter dopo Cannon e Pendel.

Il Fiorini Forlì ritrova Leslie Malerich e fa il pieno a Bollate. Dopo aver risolto garauno con cinque punti al 5°, le romagnole sono riuscite a far loro il gran duello in pedana da Malerich  (5bv-12so) e Robinson (4bv-11) grazie ad una valida di Stephanie Ray che, al tie-break, mandava a casa Stefania Vitaliani.  Le lombarde si erano portate sul 2-0, ma erano state raggiunte dalle ragazze di Kumeroa proprio al settimo tentativo.

C'è stata un'altra doppietta in questo secondo turno di ritorno. L'ha firmata un San Marino in crescita contro il Museo d'Arte Nuoro.  Prima le Titano Hornets hanno vinto garauno con 2 punti al 1° e 2 al 4°,  fermando ai tre punti  del 5° inning la rimonta sarda con l'accoppiata Conti-Ronchetti dentro al cerchio.  Nel secondo incontro la no-hit di Megan Brown (impreziosita da 11 kappa) ha dato la necessaria tranquillità alla squadra che ha fatto scendere l'esordiente Vana Vacikova, chiamata per sostituire la Lanz, al quinto, dopo aver colpita una volta al secondo, tre volte al quarto ed una al quinto con un homer di Amanda Peek. Priscilla Brandi evitava altre segnature

I risultati dell'undicesimo turno:  Mosca Macerata-Amga Legnano 9-2 (5°), 0-1 (8°); Des Caserta-Madige La Loggia 3-6, 2-1; Titano Hornets-Museo d'Arte Nuoro 4-3, 5-0; Sanotint Bollate-Fiorini Forlì 3-7, 2-3.

Classifica: Legnano 833 (15-3);  Caserta 667 (12-6); Forlì 600 (12-8); La Loggia 550 (11-9); Bollate 500 (10-10); Titano 450 (9-11);  Nuoro e Macerata 388 (7-11); Unione Fermana 062 (1-15).