Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

IL LEGNANO CONSOLIDA IL PRIMO POSTO NELLA ITALIAN SOFTBALL LEAGUE

L'Amga Legnano fa il pieno nel turno infrasettimanale di Italian Softball League, superando (8-1 e 2-0) le Titano Hornets. Nella prima partita sono bastate cinque valide alla capolista per avere la meglio in cinque riprese sulle sammarinesi, che erano passate addirittura in vantaggio con una volata di sacrificio di Simona Conti. A decidere la gara sono stati i fuoricampo delle giocatrici con la mazza più pesante dell'ISL, Warwick (2p) e Pino (solo homer), battuti subito dopo il punto ospite al 3. Al 4°, poi, due valide ed un errore permettevano all'Amga di andare altre cinque volte a segno e di chiudere per manifesta. In pedana si sono alternate Gerussi (2bv-2rl) e Musitelli (2bv-3rl). Perdente Alice Ronchetti (4bv-5bb). In garadue, invece, alle lombarde è stato sufficiente segnare un punto alIl bomber del Legnano Ilaria Pino (www.fastpitch.eu) 1° (doppio di Judd, singolo di Warwick) ed uno al 5° (segnato da Dominici su errore). Al resto hanno pensato la Zhang e la Tye, che hanno vinto il duello con la Brown

Botta e risposta tra La Loggia e Bollate. Le lombarde costruiscono il loro successo (3-0) con un punto a ripresa nei primi tre attacchi , poi lo difendono con una super Greta Cecchetti, che firma una two-hit con 6 kappa. Buona comunque la prestazione di Elisa Brandino (5bv), che ha accusato forse l'homer con cui la Kosterink ha portato in vantaggio il Sanotint.
Il riscatto (2-1) delle piemontesi porta la firma della ex Kelly Hardie, che oltre a vincere in pedana (3bv-4so), ha messo la mazza sull'1-0 locale, con un singolo al centro che ha spinto a punto Valsania. Il Bollate, sorretto da Kate Robinson (5bv-8so) era riuscito a pareggiare con un triplo di Mancini, ma Fiorio con un doppio consentiva alle ragazze della Barberis di spuntarla.

Finisce in parità anche lo scontro nelle Marche tra Mosca Macerata e Fiorini Forlì. Gambella e compagne hanno fatto fruttare al massimo i tre punti segnati in apertura con il singolo di Monari ed il doppio da 2 punti di Ungari, frenando (3-2 il finale) la rimonta delle romagnole (1 punto al 4° ed al 5°) con Campalani e Natti, anche se Serena Filiput (3bv-7so) ha disputato un gran incontro.
Sorrette da Leslie Malerich, capace finalmente di completare il match (5bv-5so), le ragazze del presidente Bombacci si sono imposte (8-0 in 6 riprese) in garadue con uno shutout prima del limite, grazie a quattro punti al 3° e due al 5° ed al sesto. Perdente Mandy Chandler.

Non ha avuto problemi a fare doppietta (10-0 in 4 inning e 9-0) il Des Caserta sul campo dell'Unione Fermana.
Contro Mara Papucci nella prima partita le marchigiana sono arrivate in base solo 2 volte (un bunt di E. Abruzzetti al primo e una base a Sheyla Cain al secondo), mentre le campionesse d'Italia non hanno perso tempo, segnando 2 punti al primo attacco (singolo di Mazzarella, dopo 2 basi ball della partente di casa Luconi, e volata di sacrificio di Novelli) e chiudendo i conti con 5 punti al quarto, inning nel quale la difesa marchigiana ha commesso anche 2 errori.
Nella seconda gara, mentre l'attacco di casa non riusciva ad andare oltre una battuta valida, il Des approfittava in pieno della serataccia (alla fine gli errori saranno 6) della difesa avversaria. Nessuno dei primi 5 punti segnati dalla squadra di Obletter risulta infatti guadagnato sulla lanciatrice marchigiana Martinez.

RISULTATI E TABELLINI

La classifica aggiornata

Legnano 887 (14-2); Caserta 688 (11-5); Forlì, La Loggia e Bollate 555 (10-8); Macerata e Nuoro 437 (7-9); Titano Hornets 389 (7-11); Unione Fermana 063 (1-15)