Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

IL LEGNANO STRAPAZZA IL BOLLATE E RIMANE IMBATTUTO IN TESTA ALL'ITALIAN SOFTBALL LEAGUE

Il Legnano domina il derby con il Bollate e conserva l'imbattibilità nell'Italian Softball League. Il match clou della quarta giornata al "Beppino Colombo" è iniziato con una vittoria prima del limite delle legnanesi che, dopo essersi portate in vantaggio con un homer di Ilaria Pino,  si trovavano sotto 4-1, ma ribaltavano la situazione con un big inning al 4° con otto punti, frutto di quattro valide e di ben sei errori del Bollate ed al settimo chiudevano l'incontro con due punti.  Vincente Gerussi, rilevata da Musitelli. La gara riservata alle lanciatrici straniere rimaneva in parità fino al quinto inning, in cui le padrone di casa hanno segnato i sette punti necessari per chiudere ancora una volta per manifesta superiorità. Pino e compagne firmavano quattro punto su Tiffany Pagano e i rimanenti tre sul rilievo Kate Robinson. Nessun problema per la cinese Zhang che ha subito una sola valida (da Bortolomai) con 8 eliminazioni al piatto. Le biancorosse hanno insomma confermato di poter aspirare a lottare con Caserta e Forlì per il titolo.

Forlì, che ha riposato, rimane ad una lunghezza dalle lombarde, mentre si allontana il Des Caserta, caduto a sorpresa sul diamante di Nuoro. Dopo aver vinto abbastanza agevolmente nella gara delle lanciatrici italiane, si è dovuta arrendere sotto i colpi di Ashley Lanz, che ha ribadito di essere il miglior pitcher della lega, concedendo appena tre valide, con 12 strike out alle ragazze di Enrico Obletter. La formazione sarda ha praticamente chiuso il match con tre punti al 3° con il singolo da due punti di Petraskova una battuta di Iaccino, prima di calare il poker al 6°. Un ko inatteso, ma che conferma la bontà delle scelte del presidente Mele.

In zona playoff rimane anche il Madige La Loggia che fa l'enplein sull'Unione Fermana. Ad illuminare il doppio confronto ha pensato Kelly Hardie che ha regalato alla sua nuova squadra un sensazionale perfect game con 12 strike out.
Il derby delle matricole si è aperto con una one-hit di Stella Turazzi (con 7so) che, con la collaborazione di Fiorio e De Blaes, ha vinto il bel duello con Luana Luconi (4bv-9so). Le piemontesi hanno fatto poi il bis segnando i punti della vittoria al 1°, al 3° ed al 5°, collezionando complessivamente quattro valide su Jennifer Martinez

Doppietta anche per le Titano Hornets, a spese del Mosca Macerata, che sembrano aver ingranato la marcia giusta.
Il duello delle lanciatrici italiane si è risolto con una vittoria di misura delle sammarinesi al termine di un incontro dominato dagli attacchi, che hanno costretto Campalani e Ronchetti a subire complessivamente diciannove valide (3/4 Pochobradska, 2/2 Jenks e Gambella). Le Titano Hornets si sono portate subito avanti con tre punti ed hanno replicato con un punto al 3° sulla doppietta marchigiana. Nel finale dopo il 5-2 delle locali, il Mosca ha chiuso con altre due segnature.
Si è risolta invece addirittura al 10° inning la gara dominata dalle lanciatrici Hamby (4bv-8so) e Juarez (5bv-10so) e caratterizzata dal botta e risposta (un punto a testa) al 4°, 8° e 9° inning. Decisivo una valida della lanciatrice sammarinese che portava a casa Brunella Parma

I risultati del quarto turno: Amga Legnano-Sanotint Bollate 11-4 (5°), 7-0 (5°); Madige La Loggia-Unione Fermana 3-0, 3-0;  Museo d'Arte Nuoro-Des Caserta 2-8, 4-0; Titano Hornets-Mosca Macerata 5-4, 4-10 (10°). Riposa: Fiorini Forlì.
Classifica: Legnano 1000 (6-0); Forlì 833 (5-1); Caserta e La Loggia 667 (4-2);  Titano Hornets 500 (4-4);  Nuoro 333 (2-4); Bollate, Macerata 250 (2-6); Unione Fermana 167 (1-5).