Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

IL FIORINI FORLI' PASSA DUE VOLTE A VILLA VERUCCHIO E RIMANE SOLO AL 2° POSTO NELL'ISL

Saltato il match clou della giornata Caserta-Legnano, per la chiusura dello spazio aereo italiano,  a causa della nube  provocata   dalle ceneri del vulcano islandese Eyjafjallajokulll, la terza giornata dell’Italian Softball League ha visto la doppietta del Fiorini Forlì a Villa Verucchio con le Titano Hornets e due pareggi.
La formazione romagnola di Jason Kumeroa si sistema al secondo posto solitario nella classifica, vincendo garauno in rimonta (Brunella Parma aveva portato in vantaggio le Hornets al 2°) grazie ai tre punti segnati al 6° inning con due valide ed un errore. Vantaggio mantenuto da un’ottima Filiput in pedana (4bv). In garadue le vicecampionesse d’Italia hanno risposto con Sara Avanzi al 4° al punto battuto a casa da Simona Conti ed hanno poi segnato il punto vincente con i quattro ball a basi cariche a Melissa Giordano al 1° inning supplementare. Gran duello tra Leslie Malerich (4bv-14so) e Ashley Hamby (5bv-8so).
A Montegranaro c’è stata invece la prima storica affermazione dell’Unione Fermana che nella gara delle italiane ha piegato il Museo d’Arte Nuoro. Dopo il botta e risposta al 5° (1-1), le marchigiane chiudevano il match con il doppio di Mucciconi, il singolo di Pistelli (due pbc a testa) e il singolo di Martinez, che fruttavano complessivamente cinque punti. Nuoro segnava due punti, ma Luconi (4bv-5so) riusciva a chiudere da vincente. Perdente Cavallo (6bv).
La formazione di Antonino Foti si riscattava con gli interessi in garadue. Sorretto da Ashley Lanz (2bv-14so), il Museo d’Arte passava subito in vantaggio e sfruttava ogni occasione concessa dalla Martinez (8bv) per chiudere prima del limite.
In parità anche il duello tra Sanotint Bollate e Mosca Macerata. Le marchigiane hanno espugnato subito il campo di Ospiate, segnando quattro punti al 3° inning e riuscendo a conservare il vantaggio grazie alle 12 valide firmate dal line-up (4/5 l’ex Ungari) contro le dieci locali. Vincente Campalani, perdente Moretto. La riscossa delle biancorosse lombarde è stata firmata tra il terzo ed il quarto inning di garadue, prima con un singolo della Kosterink, poi con un fuoricampo interno di Elisa Rocchi. Vincente Tiffany Pagano (1bv-8so) con la salvezza di Kate Robinson, perdente la Juarez (3bv-10so).

 I risultati del 3° turno:
Titano Hornets-Fiorini Forlì 1-5, 1-2 (8°);  Des Caserta-Amga Legnano rinviata; Unione Fermana-Museo d’Arte Nuoro 6-3, 0-7 (6°); Sanotint Bollate-Mosca Macerata 4-7, 2-0. Riposava: Madige La Loggia
La classifica: Legnano 1000 (4-0); Forlì 833 (5-1); Caserta  750 (3-1); La Loggia 500 (2-2);  Macerata, Titano Hornets e Bollate 333 (2-4); Nuoro e Unione Fermana 250 (1-3).