Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

CASERTA E LEGNANO FANNO LA VOCE GROSSA NEL PRIMO TURNO DI ITALIAN SOFTBALL LEAGUE

Caserta e Legnano fanno subito la voce grossa nell'Italian Softball League che sabato ha consumato il primo turno.

Le campionesse del Des Caserta si sono presentate con un enplein tutto sommato facile a spese della  matricola Unione Fermana. In garauno alle ragazze di Obletter sono bastate due grandi battute di Piera Rezza per mettere insieme i sei punti della vittoria. Rezza batteva un doppio da due punti al 4°, prima di segnare a sua volta su un errore; al 6° il doppio del ricevitore portava a casa addirittura tre punti. A sorreggere a dovere la squadra in pedana ci pensava Mara Papucci con una one-hit. Garadue è stata caratterizzata invece dalla no-hit dell'australiana Karina Cannon, mentre il line-up ha confezionato al 1° (1 punto), 2° (tre) e 4° (tre) i punti necessari per chiudere con due attacchi di anticipo. In evidenza Millard (2/2), Cowles (triplo) e Mazzarella (doppio).
Accanto alle campionesse in carica, si sistema dopo la prima giornata si sistema l'Amga Legnano, regina del mercato, grazie alla doppietta sulle Titano Hornets. Le lombarde hanno vinto garauno in rimonta, poi hanno risolto garadue con un big inning. Nel match riservato alle lanciatrici italiane, Pino e compagne si portavano subito sul 2-0, ma dovevano fare i conti con il ritorno del San Marino che segnava un punto al 3° e tre al 4°. L'Amga ribaltava la situazione nelle ultime due riprese, prima con quattro valide e tre punti al 6°, poi con un doppio da due punti di Rossini al 7°. Lanciatrice vincente Gerussi, con salvezza di Musitelli. Il secondo confronto di Villa Verucchio si è in pratica risolto al 5° con un big inning da sei punti, con un homer di Judd ed un fuoricampo da due punti di Pino (2/3). Vincente la Nikolenko (2bv-6so in 4rl) con chiusura della Zhang.

Macerata conferma di aver operato bene sul mercato, facendo una gran bella figura all'Otello Buscherini di Forli, ottenendo un pareggio strameritato con il Fiorini.  In garauno le marchigiane hanno imposto lo stop alle romagnole, andando a segno con una volata di sacrificio della Juarez al 1° e con un doppio di Sara Monari al 7° . A conservare il vantaggio ci ha pensato Laura Campalani (5bv-2so), che ha vinto un bellissimo duello con Serena Filiput (4bv-6so).
Il Fiorini Forlì si è riscattato nel  secondo duello, risolto ai supplementari, al termine di un incontro che ha visto  affrontarsi due grandi lanciatrici, Leslie Malerich (2bv-12so) e Jaimee Juarez (1bv-11so). Il match, bellissimo ed appassionante, si è deciso al nono inning. Con Andrea Montanari sistemata in seconda, il terza base del Macerata commetteva un errore sul sacrificio di Sara Avanzi, consentendo all'esterno forlivese di segnare il punto della vittoria.  

Bollate e La Loggia sono state invece fermate dalla pioggia. Se ne riparlerà probabilmente il 27 aprile, anche se l'ultima parola spetta alla Commissione organizzazione gare.

I risultati della prima giornata: Titano Hornets-Amga Legnano 4-7, 2-7;  Des Caserta-Unione Fermana 6-1, 7-0 (5°); Sanotint Bollate-Madige La Loggia rinv. pioggia, Fiorini Forlì-Mosca Macerata 0-2, 1-0 (9°). Riposo: Museo d'Arte Nuoro. Classifica: Legnano,   Caserta 1000 (2-0); Macerata e Forlì 500 (1-1), Bollate, La Loggia  0 (0-0); San Marino e Unione Fermana 0 (0-2).