Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

VA ALLA REPUBBLICA DOMINICANA LA "EMBASSY LEAGUE" DI SOFTBALL SLOW PITCH

La Repubblica Dominicana, dominando i due confronti di finale con l'Acilia Old Glories (35-5 e 22-6), si è aggiudicata la prima Embassy League.
Alla finale erano presenti l'Ambasciatore della Repubblica Dominicana ed il presidente provinciale del C.O.N.I. dottor Riccardo Viola.

Anche a livello individuale i dominicani, hanno fatto incetta di affermazioni, guadagnando i titoli per il miglior lanciatore (Miguel Angel Andujar), per il migliore battitore (Luis Gomes) e per il miglior giocatore, nella combinata di quattro classifiche, (ancora M.Angel Reyes).
Da notare che nel corso delle sette gare del 'tournament' i centro-americani hanno battuto ben 46
fuoricampo, un vero record internazionale.
A livello di consuntivo, si può senz'altro dire che ha sorpreso l'eliminazione dell'ambasciata U.S.A., che aveva brillato nella fase estiva assieme a South Korea, Giappone, Australia e Cuba.

La vasta eco suscitata dalla manifestazione svolta nell'ambito del Municipio XIII potrebbe portare (secondo quanto auspicato) ad un torneo continentale tra le rappresentative diplomatiche delle varie capitali dell'Europa Unita, prime tra tutte: Londra e Parigi.