Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

IL CONGRESSO ISF HA STABILITO CHE IL MONDIALE DI SOFTBALL SI SVOLGERA' OGNI DUE ANNI

Il congresso Isf che si è tenuto all'isola di Margarita in Venezuela, oltre  a confermare Don Porter alla presidenza ed a nominare il nuovo segretario generale, Beng Choo della Malaysia, ha preso anche alcune decisioni importanti, a cominciare da quella di far effettuare il Mondiale seniores ogni due anni, invece che quattro cosa avviene adesso. "In questa maniera - commenta il vicepresidente Fibs Totoni Sanna -  ogni campionato europeo sara' considerato un campionato qualificante. Rimane ancora da stabilire chi sarà il soggetto aggiudicante, visto che Mondiale ed Europeo si svolgeranno ogni due anni. Durante i lavori sono stati aggiudicati il campionato mondiale softball juniores maschile del 2012 a Parana, Argentina e Il campionato mondiale seniores maschile 2013 a Noth Shore City, Nuova Zelanda".

Nel congresso Isf, al quale hanno partecipato anche il segretario generale della Fibs Marcello Standoli ed il consigliere Monica Corvino (si è presentata come candidata per la vicepresidenza fallendo l'obiettivo per soli tre voti),  è stato approvato il nuovo statuto, che prevede una nuova governance. "E' stata introdotta la figura del 2° vice presidente e un esecutivo, di cui fanno parte il presidente, il primo ed il secondo vice presidente, il segretario generale e due rappresentanti  dei vice presidenti continentali, i quali non verranno più eletti dall' assemblea generale, ma indicati dai membri dei rispettivi continenti presenti al congresso". "Per il resto - prosegue Sanna - lo statuto conferma ancora il diritto di voto assembleare per l esecutivo, e mantiene la impossibilità per le federazioni affiliate ad altre discipline di aderire alla ISF.

Nell'isola di Margarita si è parlato di bilancio: "La spesa fatta al 31 dicembre 2008 - precisa Sanna - è pari a circa 2 milioni di dollari con un'incidenza del programma back softball di circa 650 mila dollari. Il budget preventivo per il 2010 è invece di circa  un milione di dollari, mentre le riserve sono pari a circa 7,5 milioni di dollari.

Durante i lavori del congresso si è parlato anche di modifiche al regolamento tecnico. La più importante riguarda il cosidetto "Leap hop drag", ovvero il salto. Dopo essere partita con due piedi a contatto con la pedana la lanciatrice (o il lanciatore, perché la regola vale anche per il softball maschile)  può saltare come vuole.

L'ultima riflessione del vicepresidente Sanna riguarda la data di chiusura delle candidature, fissata per il 24 luglio, prima della scelta del Cio a Copenaghen di escludere il softball anche dai Giochi del 2016. "Un fatto - commenta Sanna - che ha finito per viziare molte scelte".