Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

CASERTA E FORLI' CHIUDONO CON UNO SHUTOUT GARATRE E TORNANO IN VANTAGGIO NELLE SEMIFINALI ISL

Caserta e Forlì sfruttano a dovere il fattore campo nella terza partita delle semifinali scudetto dell'Italian Softball Series, riservata alle lanciatrici straniere. Sono venuti fuori due grandi incontri, conclusi con gli shutout di Davis e di Thorson, che alla fine hanno mostrato di avere qualcosa in più di Hamby e Hardie.

Il Des Caserta si era portato sul 2-1 con le Titano Hornets San Marino (6-0 il finale) in un confronto risolto all'inizio e conservato magnificamente da Jennifer Davis (1bv-10so) e dalla difesa di casa. Le campane di Enrico Obletter hanno ipotecato gara3 già al primo inning, grazie a tre punti, frutto di tre valide. Ed il bottino avrebbe potuto essere più ampio, visto che sono morte sulle basi tre giocatrici: la lead-off Dvorakova riceveva quattro ball dalla Hamby ed avanzava in seconda sul singolo di Millard. Il triplo di Mazzarella lungo linea ed il doppio di Lisa Birocci facevano volare il Des.  Al 2° le padrone di casa avrebbero potuto allungare ancora ma Dvorakova si fermava in terza. Un doppio di capitan Rezza consentiva invece a Giovanna Palermi (base) di calare il poker al 3°. Gli ultimi due punti locali arrivavano al 6°

IL TABELLINO

Il Fiorini Forlì era invece tornata invece in vantaggio nella serie con il Sanotint Bollate con due valide al 4° inning e due punti al 6°, ma soprattutto grazie al superlativo debutto italiano di Kristina Thorson, che ha  firmato una no-hit ed ha sfiorato il perfect game.  La stella dei Chicago Bandits ha messo infatti in base solamente Patrizia Mattiolo, con quattro ball, al 3° inning. Tutte le altre giocatrici lombarde sono invece tornate nel dugout eliminate. Uno spettacolo di prima qualità insomma, impreziosito da 13 eliminazioni al piatto. Al Bollate non è bastata invece la grande prestazione di Kelly Hardie, che ha pagato un paio di distrazioni. Al 4°, con un out, Tyleen Tausaga batteva infatti un doppio al centro e correva a casa sul bel singolo a sinistra di Eva Trevisan. Al 6° le campionesse d'Italia chiudevano definitivamente il confronto. Mc Donald apriva la ripresa con un singolo subito dopo la terra rossa, Michela Vitaliani era salva per scelta. Entrambi i corridori segnavano su un errore della difesa lombarda.

IL TABELLINO