Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

DEBUTTO VINCENTE PER FIORINI FORLI' E AMGA LEGNANO IN COPPA CAMPIONI

Esordio vincente per il Fiorini Forlì nella Coppa Campioni di softball, che ha preso il via lunedì sui diamanti lombardi di Legnano e Saronno. Le campionesse in carica hanno dovuto attendere il sesto attacco per essere sicure del successo contro un coriaceo Maroussi (4-0 il finale).  Contro la formazione greca le romagnole hanno dovuto sfoderare una grande prestazione difensiva ed utilizzare  le migliori lanciatrici, Malerich e Nelson, che peraltro hanno concesso solo una valida alle avversarie. L'attacco ha chiuso con sei valide, non sfruttando a dovere alcune occasioni per chiudere prima i giochi. Una prova di carattere, insomma, per le Bombacci girls. Le ragazze di Jason Kumeroa hanno segnato il punto decisivo per la vittoria al primo tentativo: Mc Donald riceveva una base per ball dalla Koussoulou, rubava la seconda e correva in terza sul perfetto bunt di sacrificio di Michela Vitaliani e segnava sul doppio al centro di Tyleen Tausaga, che arrivava poi in terza. Le greche, però, riuscivano ad evitare altre segnature.

L'appassionante duello tra Anna Koussoulou e Leslie Malerich (1bv-8so) proseguiva fino al quarto inning.  Al quinto turno,  lo skipper neozelandese del Forlì chiamava in pedana la nuova arrivata, l'attesa Stacey Nelson.  La stella yankee dei Florida Gators chiudeva i tre inning  a lei affidati con cinque strike out e due basi.

Nel sesto attacco il Forlì si regalava un finale più tranquillo, allungando il passo con tre punti, frutto di due valide (doppio di Eva Travisan e singolo di Stefania Vitaliani), di un errore e di due palle mancate dal ricevitore. La gara si chiudeva qui: la Koussoulou prendeva quattro ball e rubava la seconda, ma la Nelson (salvezza) rimediava subito con il "kappa" finale.

 IL TABELLINO

Anche l'Amga Legnano, di fronte al pubblico amico, ha colto la prima vittoria eliminatoria, sbarazzandosi in cinque riprese dell'Antorcha, travolta dalle mazze lombarde, che hanno maramaldeggiato nel secondo e nel terzo inning con undici punti.

 A passare in vantaggio erano state però le spagnole. La Smethurst, dopo due strike out iniziali, concedeva una base e subiva un triplo dalla Quintero.  Rosa Barnes, che agli Europei di Valencia era riuscita a limitare i danni contro la nazionale italiana, lasciava a secco le biancorosse nel primo inning,  ma non riusciva a mettere un freno alla riscossa locale. Nel secondo inning il Legnano andava infatti a segno cinque volte, grazie a cinque valide (doppio di Verga e Dominici) ma anche a quattro errori della difesa iberica.  Mentre la Smethurst teneva a freno senza problemi le battitrici avversarie, Legnano metteva altro fieno in cascina al 3° tentativo: sei punti, sei valide ed altri due dei sette errori commessi dall'Antorcha. Non succedeva altro,  con il Legnano che nel quarto attacco metteva due atlete in base, ma non riusciva a portarle a casa. E' stata comunque una prova di forza per le campionesse in carica, che nel finale hanno dato la palla a Sonja Garnett, che ha concesso una minima possibilità (singolo della Murillo al 5°), ma ha rimediato immediatamente tra gli applausi dell'entusiasta pubblico.

IL TABELLINO

GLI ALTRI RISULTATI