Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

FIORINI E SANOTINT AGGANCIANO IL DES CASERTA IN VETTA ALLA CLASSIFICA

L'Italian Softball league vive una giornata che modifica la classifica , ma di fatto consolida i rapporti di forza del campionato, Caserta, Forlì e Bollate viaggiano lanciate verso i playoff, San Marino segue a ruota e le altre sono staccate forse irrimediabilmente,  l'ultimo posto è praticamente assegnato al Cassa Padana.

Hardie e Bortolomai (Bagattini)Il pomeriggio di gare inizia alle 16.00 con la doppia vittoria casalinga per il Sanotint Bollate contro l'ultima in classifica, il Cassa Padana Parma (8-3 , 6-0), che migliora le prestazioni rispetto alla prima parte del campionato, ma non riesce a cambaire l'esito finale delle partite.
In gara 1 Bollate prende il largo subito con 5 punti nei primi due inning, dove svettano De Blaes con un homer e Bortolomai con un triplo, Parma prova a recuperare nelle ultime riprese ma il divario è già troppo ampio.
In gara 2 è decisiva come sempre Kelly Hardie, l'australiana lancia una no-hit che vanifica le speranze delle avversarie, in attacco 11 valide portano in dote 6 punti che fissano il risultato tennistico, nel box 3 su 3 per Jade Wall.

Forlì realizza una clamorosa doppietta ai danni della capolista Caserta, raggiungendola in testa alla classifica.
In gara 1 il Fiorini riesce ad avere la meglio al tie-break, dopo il 2-2 delle 7 canoniche riprese; Caserta passa in vantaggio al secondo inning grazie al triplo di Danie Sidoti ed alla volata di sacrificio di Palermi, ma viene raggiunta al sesto dove Forlì sfrutta un lancio pazzo ed una volata di Tausaga.
All'ottavo Malerich liquida i tre battitori del DES, che nella parte bassa viene condannato alla sconfitta da un errore difensivo del catcher Andrea Piela.
L'equilibrio regna sovrano anche in gara 2 dove duellano Malerich e Davis, la partita si decide al sesto quando un errore di tiro della pitcher americana del Caserta consente alle avversarie di metere i corridori agli angoli con zero eliminati.
Al Fiorini bastano così due rimbalzanti in diamante per segnare i due punti che alla fine decidono il match.

A Legnano si riesce a disputare solo una partita a causa del maltempo, l'Europromo vince una gara 1 decisa all'ottava  ripresa dopo vari ribaltamenti di punteggio.
Con il risultato sul 4-4 le Hornets si presentano in battuta nel tie-break, un errore ed una base per ball concessa da Musitelli consentono alle ospiti di segnare il primo punto, mentre il singolo al centro di Boscarol porta il risultato sul 6-4 per la compagine di San Marino.
Nella parte bassa dell'ottavo le padrone di casa dell'AMGA accorciano sul 5-6 grazie al singolo di Kate Judd, che però rimane l'unica valida della ripresa che si chiude con l'eliminazione in diamante di Panepinto.
L'AMGA si vendica nel recupero di domenica mattina e si impne per manifesta superiorità al quinto inning (7-0), segnando tutti i sette punti in una sola frazione, la terza.
Dopo un inizio in equilibrio tutto il lineup del Legnano batte valido e scava un gap che per San Marino è impossibile colmare, vista la giornata superlativa di Justine Smethurst, che termina il match con 2 valide concesse, 1 base e 6 strike out.
La vittoria comunque porta in alto solo il morale per il Legnano, che già ora possiamo ritenere la rivelazione in negativo della stagione 2009. 

A Macerata botta e risposta tra Mosca e Museo d'arte Nuoro, due formazioni che hanno poco da chiedere in termini di classifica al campionato, tutte e due già salve, ma troppo in ritardo per sperare di agganciare le Hornets al quarto posto.
Dopo gara 1 che vede la vittoria delle padrone di casa con il minimo scarto (6-5), le due formazioni danno vita ad un'interminabile gara 2 conclusa solo alla dodicesima ripresa in favore del Nuoro per 6-2.
Dopo 11 inning in parità i singoli di Marchesano e Cavallo decidono la partita per le sarde, che segnano quattro punti contro una stanca MCCallum, Foster al contrario viene galvanizzata dal vantaggio, e chiude la partita con tre strike out.

 

RISULTATI E TABELLINI                                                        CLASSIFICA