Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

MACERATA FERMA LA MARCIA DEL CASERTA AL TIE-BREAK, SI AVVICINANO FORLI' E BOLLATE

Il Des Caserta lascia una partita al Mosca Macerata nel nono turno dell'Italian Softball league. La capolista, dopo aver passeggiato - al 1° era già in vantaggio grazie al fuoricampo da 2 punti di Melissa Sanchez - contro le marchigiane nel match pomeridiano (10 valide a Laura Campalani contro le cinque subite da Birocci), ha dovuto fare i conti con Jocelyn Mc Callum, che ha tenuto a zero le ragazze di Enrico Obletter per nove lunghi attacchi, chiudendo con sole tre valide subite e la bellezza di sedici eliminazioni al piatto.  A decidere il confronto dominato ovviamente anche da Jennifer Davis (6bv e 12so),  è stata una valida di Miriana Cerioni, che ha fatto segnare Melinda Weaver.

Il colpo della giornata è stato sicuramente la doppietta casalinga che un Sanotint Bollate in piena emergenza per le molte assenze ha messo a segno contro le Titano Hornets. Nella prima partita Luigi Soldi si affidava a Greta Cecchetti (6bv), che ha ingaggiato un bel duello con Rosano e Gerussi, dopo una partenza difficile con quattro valide e tre punti subite. Il Bollate recuperava punto dopo punto (c'è stato anche un solo homer della De Blaes), fino al doppio di Valeria Bortolomai che ha consentito di mettere la freccia al settimo. Nella gara serale, invece, il Bollate ha segnato due punti nei primi due attacchi (prima con una hit di Marazzi, poi approfittando di un errore), vantaggio difeso poi da Kelly Hardie (5bv-10so). Da segnalare l'esordio stagionale tra le sammarinesi dell'sterno Stephanie Gosselin.

Al secondo posto rimane anche il Fiorini Forlì che manda in crisi l'Amga Legnano, superato anche dal Nuoro. Il primo confronto sembrava deciso dopo i tre punti segnati dalle campionesse d'Italia. Un homer di Castellani al 4° rimetteva in corsa le lombarde che pareggiava al quinto.  Al cambio di campo, però, il Forlì trovava la valida decisiva con Carlotta Zauli, che spingeva a punto la Mc Donald. Sotto i riflettori, la Smethurst al 3° faceva passare in vantaggio Legnano con una volata di sacrificio. Era ancora una volta la Zauli, con un doppio, a ribaltare subito la situazione.  Michela Vitaliani al 6° regalava il punto della tranquillità, anche perché Irene Lolli completava il lavoro iniziato da Leslie Malerich.

 Fa un doppio passo decisivo verso la salvezza il Museo d'Arte Nuoro che espugna due volte il diamante del Cassa Padana Parma. In garauno la formazione ospite, guidata da Antonino Foti, si portava sul 2-0 dopo due attachi. La reazione del Parma giungeva al 3° con 4 punti, ma il team sardo (autore di quindici valide) rispondeva con tre punti al 4° e manteneva il vantaggio fino alla fine grazie a Paola Cavallo che riusciva a fermare al momento le vivaci mazze locali (11bv). Nel secondo incontro il Museo d'Arte passavano subito in vantaggio con la valida di Ambra Collina. La gara, a quel punto, si faceva tutta in discesa grazie anche alla prestazione di Courtnay Foster, che garantiva la giusta tranquillità all'attacco.

 

I risultati del nono turno dell'Italian Softball league

Mosca Macerata-Des Caserta 1-10 (6°), 1-0 (9°)

 Fiorini Forlì-Amga Legnano 4-3, 3-1

 Cassa Padana Parma-Museo d'Arte Nuoro 6-8, 1-7

 Sanotint Bollate-Titano Hornets San Marino  4-3, 2-0

Classifica:  Caserta 833 (15-3);  Bollate e  Forli 667 (12-6);   San Marino 555 (10-8); Macerata 444 (8-10); Legnano 333 (6-12);  Nuoro 389 (7-11); Parma 111 (2-16).