Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

ITALIAN SOFTBALL SERIES: FIORINI IN VANTAGGIO

Un Fiorini più concreto si aggiudica la prima gara della finale scudetto contro il Sanotint Bollate.
La squadra guidata da Giulio Brusa ha sfruttato l'unica occasione che ha avuto per segnare, ed ha fatto sua la partita, sorretta in pedana dalla migliore Kasi Carroll della stagione.
La partita delle lanciatrici straniere inizia con una valida a testa nel primo inning, episodi che però non avranno seguito nel corso della ripresa.
Il Fiorini sembra più incisivo in battuta ma non riesce a trovare la valida per sbloccare la situazione, mentre Bollate è parecchio in difficoltà contro Carroll, che miete strike out.
Al quinto il Sanotint ha una grossa occasione per passare in vantaggio, con un eliminato mette i corridori in prima e seconda con due valide interne, ma una super assistenza di Trevisan coglie Buila fuori dalla seconda base ed ottiene la seconda e decisiva eliminazione, dopodichè Carroll chiude l'inning con una grounder su Rocchi.
Al sesto il Fiorini ottiene il punto decisivo, Ray raggiunge la prima su errore, il singolo di Bedwel la fa avanzare in terza, e la battuta di Stefania Vitaliani è lunga a sufficienza per permettere all'italoamericana di raggiungere casa base nonostante la buona presa e l'assistenza di Zanardini.
Niente da fare per il Bollate nell'ultimo attacco, con una grande presa a terra Del Mastio riesce ad eliminare subito Hardie, le biancorosse sono tenute in vita da un singolo di Bortolomai, ma Carroll non trema e chiude la partita con il suo decimo strike out.

LA SCHEDA DELLA PARTITA