Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

SEMIFINALI ISL : FORLI' E BOLLATE SUL 2-0

Clamoroso al Buscherini di Forlì, il Fiorini riesce a portarsi sul 2-0 nella serie di semifinale contro l'AMGA Legnano, favorito della vigilia, detentore del titolo e fresco vincitore della Coppa Campioni.
Le serie non è ancora finita, ma adesso Forlì ha tre match-point per chiudere, da giocarsi però sul campo di Legnano.
Gara 1 si è conclusa sul filo di lana, l'AMGA è partito bene segnando subito, Forlì è stata piuttosto fallosa, ma Kasi Carroll ha saputo contenere le avversarie per tutta la partita.
Al quinto il Fiorini ha sorpassato le ospiti, sospinta da Michela Vitaliani e Del Mastio, ed ha difeso il vantaggio con Leslie Malerich, che ha ottenuto la salvezza con 1.2 inning lanciati, 1 valida concessa e 3 strike out.
Per Legnano hanno pesato soprattutto gli 8 corridori rimasti sulle basi.

In gara 2 Forlì è stata trascinata al successo da una super Malerich, che ha firmato una no-hit in 5.1 riprese.
Il Fiorini è passato al terzo inning, sfruttando un errore di Judd, ed ha aumentato il vantaggio al sesto grazie al triplo di Del Mastio ed al singolo di Michela Vitaliani, portandosi sul 3-0.
Il finale ha visto alternarsi in pedana Malerich, Filiput e Lolli, le due italiane hanno ottenuto i 5 out necessari per permettere all'italoamericana di non oltrepassare il limite di 7 inning a giornata imposto dal regolamento, e riuscire a chiudere la gara con eliminazioni decisive nei due inning finali.

LA SCHEDA DI GARA 1

LA SCHEDA DI GARA 2

A Bollate la serie è stata divisa in due giorni dalla pioggia, il Sanotint ha fatto bottino pieno grazie soprattutto alle sue lanciatrici.
Gara 1 è stata dominata dalle partenti Hardie e Hamby, che hanno fatto arrivare la partita agli extrainning.
L'australiana del Sanotint ha concesso 3 valide in 8 riprese, lasciando al piatto 13 avversarie; qualcosa in più ha concesso l'americana del San Marino, 5 valide e "solo" 8 strike out.
Bollate ha avuto qualche occasione in più per segnare, ma non ha concretizzato le poche opportunità a disposizione ed il match è arrivato alle riprese supplementari.
Nella parte alta dell'ottavo San Marino non è riuscito a spingere a casa il corridore; dopo il bunt di sacrificio di Baggio sono arrivati un pop sul catcher e l'ultimo strike out di Hardie.
Le lombarde invece hanno sfruttato la prima occasione per chiudere, con due eliminati all'attivo sono arrivate le valide di Mattiolo e De Blaes, che hanno consentito ad Elisa Rocchi di correre a casa e segnare il punto della vittoria.

Gara 2, giocata domenica mattina a causa della pioggia, ha visto l'Europromo pagare a caro prezzo un errore al quinto inning che ha permesso alle padrone di casa di segnare 3 punti decisivi per l'esito della partita.
Da sottolineare anche la prestazione di Greta Cecchetti, che ha contenuto il lineup del San Marino per tutto l'incontro, subendo solo 2 punti (nessuno guadagnato!) e 4 valide.
Le Hornets sono passate in vantaggio nella prima ripresa, sfruttando un errore difensivo, successivamente il Sanotint ha limitato i danni con un provvidenziale out a casa a basi piene.
Il pareggio delle lombarde è arrivato al quarto inning, con le basi piene ed un eliminato Bortolomai ha battuto il singolo decisivo, portando il punteggio sull'1-1.
Nuovo vantaggio dell'Europromo al quinto, grazie al secondo errore della giornata di De Blaes, ma la situazione durerà poco, nella parte bassa della ripresa le sanmarinesi comprometteranno la partita.
La quinta ripresa si è aperta con una valida di Zanardini ed una base concessa ad Elisa Rocchi, il bunt di sacrificio di Ungari ha fatto avanzare i corridori, ed il successivo errore di tiro di Wood sulla battuta di De Blaes ha permesso alle lombarde di segnare due punti.
Il singolo di Hardie ha completato l'opera e portato il Sanotint sul 4-2.
Nelle ultime due riprese Bollate si è concentrato sulla difesa per difendere il vantaggio, San Marino ha aperto sia sesto che settimo inning con una valida, ma non è riuscito a far avanzare i corridori, la partita è stata chiusa da un bel doppio gioco Ungari-Degen, che ha mandato Bollate avanti 2-0 nella serie.

LA SCHEDA DI GARA 1

LA SCHEDA DI GARA 2