Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

LEGNANO CAMPIONE D'EUROPA SUL DIAMANTE DI PRAGA. BATTUTE LE DORBIRN SHARKS PER 4-0

Il softball italiano fa festa per la grande affermazione dell'Amga Legnano, salito sul trono d'Europa a Praga. Le ragazze del presidente Vittorio Pino, battendo nella finale lo Sharks Dorbirn (4-0 il finale) hanno conquistato la Coppa Campioni, succedendo al Fiorini Forlì, superato sabato mattina proprio dalla formazione austriaca e finito al terzo posto. Quella compiuta dalla formazione lombarda è stata una impresa di notevoli proporzioni. Stupisce  la forza prorompente di una squadra che si era presentata per la prima volta alla più importante manifestazione continentale. Nessun tipo di soggezione in un torneo dal livello tecnico elevatissimo e così sono venute otto vittorie su nove incontri disputati. "Abbiamo perso  contro il Forlì - spiega il presidente Pino - perché avevamo mezza squadra ko per un disturbo gastrointestinale".

Il trionfo è arrivato dopo una vittoria nettissima contro la rivelazione della manifestazione; un successo che ha anche un nome ed un cognome, Daniela Castellani. Lo slugger di Bussolengo ha messo lo zampino su tutti e quattro i punti segnati dalla sua squadra. Al primo inning la Castellani, con un singolo, ha spinto a casa Cristina Rolla, messa in base per ball dalla Mc Callum. Al 3° inning, poi, il prima base delle lombarde ha portato a casa Rolla, Genghini e Morrow con un gran triplo. La Coppa era ormai in tasca, visto che le austriache sono riuscite a colpire una sola valida, contro Aimee Murch, premiata come miglior lanciatrice della manifestazione. Ed a proposito di premi, Daniela Castellani è stata la miglior mazza con una media di 561.

"Vorrei dedicare questo successo - dice il presidente Pino con la voce rotta dalla commozione - al mio amico Mario, recentemente scomparso, ma anche a mia moglie Vittoria ed al mio nipotino Filippo".  "E' stato il trionfo - aggiunge - di un gruppo fantastico. Il motto tutti per uno, uno per tutti sembra essere scritto per noi. Siamo stati nettamente superiori per tutta la settimana, anche se le avversarie si erano notevolmente rinforzate per questa occasione".

Per il Legnano è questo il quinto successo in due stagioni. Lo scorso anno nella bacheca entrarono la Coppa Italia, la Coppa Coppe e lo scudetto; a luglio è arrivata la terza Coppa Italia consecutiva ed adesso il trofeo più importante, la Coppa Campioni. Il ciclo delle ragazze di Aguiar sembra solo all'inizio. Le avversarie della volata scudetto sono avvisate.

 LA SCHEDA DELLA FINALE

 TUTTI I RISULTATI DELLA COPPA CAMPIONI