Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

L'Avesani Bussolengo batte il Fiorini Forlì e mette in bacheca la Coppa Italia

Fiorini Forlì-Avesani Bussolengo 3-7
BUSSOLENGO: Pagotto 9 (0/4), Francolini 3 (1/4), Trevisan 5 (3/4), Castellani 1 (3/4), Palermi 4 (2/3), Mussi 8 (2/3), Cimin 6 (0/3), Pino 2 (0/3), Zucchermaglio 7 (0/3).
FORLI’: Turci 8 (2/4), Vitaliani S. 6 (0/4), Spediacci 3 (1/3), Zauli 7 (2/3), Del Mastio 4 (1/2), Lolli E. 2 (0/3), Lolli I. 1 (1/2), Zoli 9 (0/2) (Rossi 0/1), Vitaliani M. 9 (1/3).
Punti: Bussolengo 300.040.0 = 7 (11bv-0e); Forlì 101.010.0 = 3 (8bv-0e)
Lanciatrici: Lolli 3.1rl-0so-1bb-9bv, Spediacci 3.2rl-6so-0bb-2bv; Castellani 7rl-3so-4bb-8bv.
Note: triplo di Spediacci, Zauli; doppio di Palermi, Turci, Del Mastio

PARMA – Il Bussolengo iscrive per la seconda volta il proprio nome nell’albo d’oro della Coppa Italia di softball, battendo il Fiorini Forlì (7-3) nella finale disputata al Quadrifoglio di Parma. Le veronesi hanno sfoderato un grande attacco che ha messo in crisi Irene Lolli, che si è alternata in pedana con Jennifer Spediacci (hanno lanciato una ripresa a testa, sostituendosi a vicenda in prima). Una vittoria strameritata che porta la firma di Daniela Castellani che, in batteria con Ilaria Pino, è riuscita a frenare i tentativi di rimonta delle campionesse d’Europa. Il capitano è stato tra i trascinatori anche in attacco (3/4 come Trevisan).
Bussolengo partiva forte ed al 1° tentativo segnava tre punti su Irene Lolli che, con due out, subiva le valide consecutive di Trevisan, Castellani, Palermi (doppio) e Mussi. Immediata la risposta delle romagnole con un punto, confezionato con il doppio di Turci ed il triplo di Spediacci. Forlì si avvicinava ulteriormente al 3° con il singolo di Zauli ed il doppio di Del Mastio, eliminata mentre cercava di raggiungere la terza base. Al 5° Bussolengo allungava: le valide di Francolini, Trevisan e Castellani pienavano le basi, mentre la base a Giovanna Palermi consentiva la segnatura del 4° punto. Kumeroa correva ai ripari inserendo Jennifer Spediacci ma la valida di Mussi portava altri due punti. Il quarto sigillo della ripresa lo faceva segnare invece Cimin con una battuta in diamante.
Il singolo di Turci ed il triplo di Zauli al cambio di campo ridavano fiato alle speranze forlivesi, che Daniela Castellani riusciva a spegnere definitivamente.

Nella finale per il 3°-4° posto , vittoria per il Crocetta Parma che ha piegato (5-1) il Rhea Vendors Caronno. Le parmigiane hanno chiuso la gara nei primi due attacchi (3p. al 1°, 2p. al 2°), approfittando anche di alcune ingenuità ospiti. Grandi protagoniste le lanciatrici locali Malerich (v. 0bv-4rl) e Tarricone (1bv-3rl), che hanno concesso solo una valida all’ultimo attacco alle lombarde.
Albo d'oro - 1990 Robuschi Parma, 1991 Cus Genova, 1992 Mapier Bologna, 1993 Liburnia, 1994 Liburnia, 1995 New Food Bussolengo, 1996 MKF Bollate, 1997 MKF Bollate, 1998 Thermobus Bologna, 1999 Rimini, 2000 Italpaghe Forlì, 2001 Caggiati Langhirano, 2002 Avesani Bussolengo.