Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Alex Liddi con la divisa dei Leones de Yucatan (Leones de Yucatan)

Alex Liddi riparte da Porto Rico: arrivata la firma con gli Atenienses de Manatí

Dopo aver perso, causa pandemia da Coronavirus, la possibilità di partecipare al suo terzo anno nella Liga Mexicana de Béisbol (LMB), ovvero il massimo campionato messicano, e difendere per la seconda volta i colori degli ambiziosi Leones de Yucatan, Alex Liddi, reduce da un inverno speso a giocare con i Venados de Mazatlan nella Mexican Pacific Winter League (MXPW), è pronto a scendere finalmente in campo. Da pochi giorni, infatti, il 32enne interno sanremese ha firmato un contratto con gli Atenienses de Manatí, compagine portoricana che milita nella Liga de Béisbol Profesional Roberto Clemente (LBPRC), ovvero una delle più prestigiose leghe invernali caraibiche.

Il campionato della LBPRC comincerà ufficialmente a dicembre e vedrà al via sette squadre che si contenderanno il titolo finale e la possibilità di rappresentare Porto Rico alla “Serie del Caribe”, attualmente prevista dal 31 gennaio al 6 febbraio 2021. Negli Atenienses de Manatí il terza base azzurro sarà guidato nel dugout dal 45enne José Molina, fratello minore di Bengie e fratello maggiore di Yadier Molina, veterano di 15 stagioni in MLB con Chicago Cubs, Toronto Blue Jays, Tampa Bay Rays e soprattutto con Los Angeles Angels e New York Yankees, con cui ha vinto le World Series 2002 e 2009.

Oltre ad Alex Liddi, altri azzurri impegnati nelle leghe invernali sono Robel Garcia e Angelo Palumbo. L’ex Chicago Cubs, recentemente passato dai Cincinnati Reds ai New York Mets, veste attualmente i colori degli Águilas Cibaeñas, squadra della Liga de Béisbol Profesional della República Dominicana (LIDOM), batte .226/.360/.335 con 4 fuoricampo e 19 punti battuti a casa in 46 partite e 155 turni in battuta e proprio con un fuoricampo è stato protagonista nel recente successo per 2-0 contro i Leones del Escogido. L’ex Bolzano e San Marino Angelo Palumbo, altro azzurro penalizzato dalla pandemia da Coronavirus (avrebbe dovuto debuttare quest’anno nella American Association con la divisa dei Cleburne Railroaders), tornerà invece a vestire la divisa dei Cardenales de Lara, squadra campione in carica della Liga Venezolana de Béisbol Profesional (LVBP). Il campionato venezuelano comincerà venerdì 27 novembre.