Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Uno swing di Samuele Gamberini (Longbridge 2000) (PhotoBass)

Il Senago Milano United raggiunge il Bollate, Longbridge 2000 e Athletics Bologna chiudono con record vincenti

Arrivano i primi verdetti nel girone A: Cagliari Baseball, BC Settimo e Ecotherm Brescia Baseball non avranno la possibilità di accedere ai play-off, a meno di quattro successi della formazione bresciana contro Bollate Baseball e Senago Milano United, al momento pari al primo posto. Sarà quindi testa a testa tra Bollate Baseball e Senago Milano United, che ha vinto due partite contro l’Ecotherm Brescia Baseball, squadra che tornerà ad affrontare per altre due partite il prossimo 4 ottobre e che deve disputare ancora due partite con il Bollate. Non si ferma invece il Comcor Engineering Modena Baseball, che spazza il Bolzano Baseball e si mantiene vincente per la dodicesima partita consecutiva. Doppiette anche per Tecnovap Verona e, nel girone C, per Longbridge 2000 e Athletics Bologna, che chiudono con record vincente. Pari tra Paternò Red Sox e WiPlanet Montefiascone mentre Nettuno BC 1945Panamed Lancers non viene disputata causa pioggia.

Il Senago Milano United si impone nel derby lombardo contro l’Ecotherm Brescia grazie ai due successi per 5-22-1, quest’ultimo ottenuto all’ottavo inning, appaia in classifica il Bollate Baseball con 8 vinte e 6 perse e continua a sognare l’accesso ai play-off, che verrà deciso in occasione dei recuperi degli incontri non disputati tra la quarta e la quinta giornata di ritorno. La squadra milanese vince gara uno in rimonta: dopo aver chiuso il primo inning sotto di due punti con i punti bresciani firmati da Reinaldo Pestana e Milko Jaramillo, i padroni di casa si rifanno sotto e dal terzo al settimo inning segnano cinque punti con i punti battuti a casa da Alessandro Laise, Matteo Pascoli, Matteo Franco e Stefano Pistocchi, prendendo una pausa soltanto nel quinto inning, mentre i lanciatori Matteo Artitzu (5IP, 2H, 2ER, 3BB, 6K) e Davide Monticelli (2IP, H, K) chiudono le porte alla squadra ospite. Sfida tra lanciatori in gara due, tenuta sullo 0-0 dai partenti Stefano Grassi (6IP, 2H, 3BB, 5K) del Senago Milano e Javier Fandino (6IP, 2H, BB, 8K) del Brescia Baseball, che ha bisogno di arrivare all’ottavo inning per essere decisa: il rilievo del Settimo Gianluca Mirandi non prende esempio dal partente e mette in base i punti del provvisorio 2-0, entrati sugli errori del nuovo entrato lanciatore Kevin Pittari e dell’interbase Gorrin. I bresciani ci provano nella parte bassa ma contro Bryan Sheldon non vanno oltre i doppi consecutivi di Davide Bazzana e Milko Jaramillo.

Niente da fare invece per il Cagliari Baseball, che conclude la stagione con una vittoria, 5-4 in gara uno, ed una sconfitta, 12-11 in gara due, contro il BC Settimo. In gara uno la partita è stata decisa soprattutto nel primo terzo di gara, dove il Cagliari si è portato avanti 2-0 (fuoricampo da due punti di Maurizio De Maria) per poi farsi superare 3-2 nella parte bassa del primo inning (punto su errore e doppio da due punti di Carrillo) prima di tornare avanti con tre punti segnati nella parte alta del terzo inning dalle valide di Rodriguez e Barbero e da una volata di sacrificio di Marco Esu. A poco vale il punto del 5-4 segnato dal Settimo nel quinto inning perché i due inning da rilievo di Davide Meschini sono perfetti e sono serviti a blindare il risultato. Tutt’altra partita in gara due dove la squadra di Settimo Torinese segna ben otto punti (con 7 valide) nella parte bassa del primo inning. Tra quarto e sesto inning inizia un’altra partita con il Cagliari che segna 11 punti contro 4 del BC Settimo che tuttavia non risultano sufficienti a riscrivere la contesa.

CALENDARIO E RISULTATI GIRONE A

CLASSIFICA GIRONE A

Girone B

Inarrestabile il Comcor Engineering Modena Baseball, che sabato 26 settembre ha spazzato in casa il Bolzano Baseball vincendo una combattuta gara uno al decimo inning con il risultato di 9-8 , e gara due con un più netto 5-1 che porta la striscia di vittorie della squadra di Marcello Malagoli a 12 partite consecutive. La squadra emiliana ha ricevuto del filo da torcere in gara uno, dove i bolzanini si sono portati sul 2-0 nella parte alta del primo inning con un doppio da punto di Johan Bravo ed un out produttivo di Jacopo Dottori. Il Modena ha però subito accorciato le distanze al cambio campo con un singolo di Simone Campazzi, per poi portarsi avanti 4-2 nel secondo attacco con una base su ball a basi piene guadagnata da Luca Martone e con un singolo da due punti di Giuseppe Sciacca contro Enrico Zanchi. Il monte modenese, con Taschin e Paltrinieri, lavora bene e l’attacco aggiunge altri due punti, con due eliminati, grazie ad un singolo di Lorenzo Scerrato e ad una rubata di casa base da parte di Campazzi. Il Bolzano però rialza la testa e nell’ottavo, complice un errore difensivo che riempie le basi, arrivano quattro punti con le battute di Tobian Sergi e di Jan Fragiacomo (doppio da tre punti). Nel decimo il Bolzano segna altri due punti sfruttando gli errori della difesa padrone di casa ed una palla mancata da Gianluca Scerrato. Al cambio campo però torna a tuonare l’attacco di casa, che accorcia le distanza con un punto forzato dalla base ball concessa a Gianluca Scerrato e vince la partita con walk-off frutto di un singolo da due punti di Juan Carlos Infante. Diverso il discorso per gara due dove Jose Troisi lancia 8 riprese per il Bolzano Baseball ma è vittima della difesa, che commette un totale di 3 errori, due dei quali nel secondo inning che permettono il provvisorio 3-0 modenese. Gli ospiti provano a rianimarsi nella parte alta dell’ottavo (punto su base su ball di Hurtado concessa a Sommadossi) ma il Modena torna a distanziare i biancorossi con un doppio a basi piene di Giorgio Tamburrini.

Il Tecnovap Verona vince il derby in trasferta contro il Metalco Dragons Castellana (10-2 gara uno e 5-4 gara due) ed approfitta per effettuare un doppio balzo in classifica, superare proprio la Castellana, adesso ultima, ed il Bolzano Baseball per instaurarsi alle spalle del Modena, già ai play-off contro il Nettuno. In gara uno gli scaligeri si sono portati subito avanti nel primo inning con punto battuto a casa da Elia Rampo mentre Giacomo Piccolboni (6.1IP, 2H, ER, 4BB, 5K) annienta la squadra di casa fino alla fine del sesto. Gli ospiti invece tornano a segnare nel settimo due punti su errore dell’esterno sinistro D’Angelo, ma la squadra di Castelfranco Veneto sembra tornare in partita con un fuoricampo di Marco Sandalo, che tuttavia non scuote a dovere i suoi. Il Tecnovap Verona infatti aggiunge altri quattro punti nell’ottavo (errore difensivo, doppio di Meliori e singoli di Castagna e Mondo) e tre nel nono (base ball a basi piene di Orrasch e singolo da due punti di Zambellan) mentre gli avversari devono accontentarsi di un punto nell’ottavo entrato su una eliminazione in diamante di Riccardo Tuzzi. Più combattuta gara due con i Dragons che, sotto 3-0 a metà sesto, riesce a pareggiare con tre punti in un inning frutto di un fuoricampo da un punto battuto da Davide Novello e con un doppio da due punti di Riccardo Tuzzi. Il Verona si riprende però nell’inning seguente con due punti battuti da Leonardo Mosconi e Davide Meliori mentre i Dragons segnano soltanto nel nono grazie ad un lancio pazzo di Davide Anselmi.

CALENDARIO E RISULTATI GIRONE B

CLASSIFICA GIRONE B

Girone C

Chiude in bellezza l’Athletics Bologna, con un record di 9 vinte e 7 perse, grazie alla doppietta messa a segno contro il Ciemme Oltretorrente. Al “Pilastro”, la squadra bolognese saluta la stagione con i successi per 14-9 e 2-1. Gara uno ha visto gli A’s colpire subito il giovane lanciatore Francesco Pomponi ispirati da Fabio Del Priore e Luca Accorsi (protagonista di quattro valide) e battuti da un doppio di Pablo Suarez. Nella parte centrale si vedono ben 18 punti, con l’Oltretorrente che ne firma otto e l’Athletics dieci, grazie soprattutto ad un big inning da 7 punti nel quinto inning che porta le firme di Suarez (base su ball a basi piene), Angel Baro, Del Priore e Accorsi mentre nel settimo inning entrano altri due punti con gli rbi ancora di Suarez e Angel Baro. Decisamente più stretta gara due, che ha visto la lotta sul monte di lancio tra Rodrigo Fava (7.2IP, 4H, 2R/ER, 2BB, 5K) ed il vincente Lazaro Hernandez (7IP, 4H, 3BB, 5K), supportato dai punti battuti nel secondo inning da Alessandro Bellucci e nel settimo da Marco Vignali. Nell’ottavo inning l’unico punto dell’Oltretorrente, arrivato con un doppio battuto da Filippo Bianchi.

Sorride anche il Longbridge 2000 che a Bologna, al “Leoni”, spazza il Salumificio Fontana Ermes Sala Baganza vincendo con i risultati di 1-0 e 4-1 (al 10° inning) e torna sopra quota .500, ovvero con più vittorie rispetto alle sconfitte, mantenendo il passo con gli Athletics Bologna. A decidere la partita la corsa a casa di Gilberto Borghi, arrivato in base su strikeout-lancio pazzo di Marco Tortini, spinto da una battuta di Andrea Ferini. Decisive le prestazioni dei lanciatori bolognesi Alessandro Cantelli (5IP, H, 4BB, K) e Samuel Ghebreigziabiher (4IP, BB, 5K). In gara due lotta serrata tra i lanciatori delle due squadre, con Nicolò Clemente che lavora per 6 riprese con un solo punto subito e la bellezza di 11 strikeout, e Marc Civit che mantiene in partita il Longbridge grazie a 4 riprese senza concedere punti con 8 strikeout e 4 basi su ball. Non altrettanto efficiente il rilievo salese Andrea Pizzarotti, che nel 10° inning incassa un fuoricampo da tre punti di Samuele Gamberini per il walk-off bolognese.

CALENDARIO E RISULTATI GIRONE C

CLASSIFICA GIRONE C

Girone D

Il maltempo, che nel fine settimana ha interessato il nettunese, ha costretto al rinvio il doppio incontro tra la vincitrice del girone, il Nettuno BC 1945, e l’ultima in classifica, il CSO Panamed Lancers. Si gioca in due giorni invece a Paternò, dove sabato i Red Sox padroni di casa cedono, in maniera sorprendente, al WiPlanet Montefiascone, che vince gara uno con il risultato di 13-1 per differenza punti grazie ad una grande prestazione di Maurizio Andretta, uscito dopo 7 inning con due valide subite, un punto non guadagnato (entrato nella parte bassa del settimo con singolo di Botta sfruttando un errore di tiro del giovane ricevitore Samuele Bruno) e 12 strikeout contro 3 basi su ball. Il WiPlanet Montefiascone parte forte con tre punti nel terzo inning (punti su errore dell’interbase Pinales, lancio pazzo di Salvatore Sciacca e volata di sacrificio di Gabriele Marras) ed altri tre punti tra terzo e quarto con un triplo di Samuele Bruno ed un doppio di Francesco Vaglio, andato poi a punto su errore difensivo. I laziali non si fermano e nel sesto arriva il 7-0 con un out produttivo di Matteo Carletti mentre nell’ottavo si aggiungono ulteriori 6 punti in un complicato turno in difesa per la squadra di casa. Risultato al contrario invece nella partita di domenica, che questa volta vede il Paternò Red Sox vincere con il risultato di 13-1 a metà settimo inning per differenza punti. Dal secondo al quarto inning i siciliani segnano un totale di 9 punti su 10 valide e 3 errori difensivi mentre Ruben Hernandez vola incassando un solo punto (doppio di Marras e triplo vincente di Gomez al sesto inning) su 7 valide e 9 strikeout. Arrivano nella parte bassa del sesto gli ultimi quattro punti del Paternò, con triplo di Frank Hernandez, poi a punto su lancio pazzo, e volata di sacrificio di Dario Russo.

CALENDARIO E RISULTATI GIRONE D

CLASSIFICA GIRONE D