Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Serie A2, Vittorie da primato per Castenaso e Redskins Imola

Ultima prima della sosta per il campionato di serie A2 Baseball. Giornata di sorprese quella del Girone A dove cadono le grandi. Il Codogno ferma sul pareggio la capolista Bollate, mentre il Senago (secondo della classe) viene sconfitto dal Grizzlies Torino. Nel Girone B doppietta Castenaso nello scontro al vertice con il New Black Panthers e sweep salvezza del Bolzano contro il Verona. Il Redskins Imola riapre i giochi nel girone C battendo la regina Collecchio e agganciandola in vetta alla classifica. Nel girone D il Nettuno2 batte Grosseto e consolida il terzo posto.

GIRONE A       

Cadono le prime della classe in questa seconda giornata del girone di ritorno. La capolista Bollate viene fermata a sorpresa sul pareggio dal Codogno che si aggiudica gara1. Una partita equilibratissima che si accende a metà gara. E’ Bollate a passare in vantaggio al quinto inning, dopo una prima parte dominata dai partenti Michele Gazzola e Anthony Arcila. Un doppio al centro di Calasso, vale il vantaggio, mentre lo “stoppone” di Cristiano a basi cariche porta il punteggio sul 3-0. Al sesto il match cambia volto. Base a Sangermani, rubata, palla mancata e Codogno mette per la seconda volta un uomo in terza. Sull’out di Zazzi arriva il vantaggio. Un colpito, un balk e due basi (di cui una intenzionale) caricano il diamante. Speziali non si fa pregare e con un doppio sparecchia le basi per il 4-3 Codogno che non si ferma. Sul rilievo Compagnoni, infatti, arriva il triplo da due punti di Alberi che porta i suoi avanti 6-3. Un colpo durissimo dal quale Bollate prova a reagire portandosi sul 6-5 al settimo inning. Il singolo di Rasoira riporta il Codogno avanti di due. Un ottima difesa negli inning finali e i rilievi di qualità di Zibra e Garioni mettono in cassaforte il risultato. Bollate si vendica in gara2 grazie ad un monumentale José Rodriguez autore di un complete game con 21 strikeout. Una gara anche questa molto equilibrata, grazie anche all’ottima prestazione di Frank Lopez che in otto riprese lascia al piatto 14 uomini. La gara si sblocca al quinto con il singolo di Angeloni e la corsa di Penaloza che portano in vantaggio Bollate. All’ottavo la capolista si porta sul 3-0 e chiude, poi, i conti al nono sui rilievi Ettami e Ruiz segnando altri quattro punti per il 7-0 finale.

Non approfitta di questo pareggio, anzi perde ancora più terreno dalla vetta, il Senago che viene sconfitto in casa dal Grizzlies Torino. In gara1 nel 9-1 finale, decisivo un big inning da 5 punti alla settima ripresa. Servono gli extrainning, invece, in gara2 per decretare un vincitore. Difese perfette e monte di lancio solido con Lomonte e Sheldon a sfidarsi e il risultato rimane sullo 0-0 al nono inning. Succede tutto al decimo con Torino che mette sul tabellone 4 punti grazie alle valide di Barbero, Giordana e Ceppi. Senago non demorde e prova la rimonte il singolo di Betti e quello di Pistocchi portano il punteggio sul 4-2, ma l’out in diamante di Franco pone fine ai giochi.

Il Cagliari avrebbe potuto festeggiare il secondo posto in classifica, ma il Cus Brescia fa la voce grossa in casa vincendo due partite equilibrate e complicate che gli permettono anche di agganciare i sardi al terzo posto. In gara1 ad aprire i giochi è il solo homer di Loardi al quarto. Poi il Brescia prende in mano il match e dilaga. Arrivano due punti al sesto e, soprattutto, un big inning da 5 punti al settimo. La segnatura all’ottava fissa il punteggio sul 9-0, con il Cagliari che reagisce solo al nono segnando 3 punti. Vittoria di misura, e all’ultimo respiro, invece in gara2. Dopo l’1-1 del primo inning la gara si gioca all’insegna dell’equilibrio grazie anche all’ottimo Garcia Del Toro sul monte cagliaritano (10 K in 8.2 riprese) e del collega Coletti del Brescia. All’ottavo, con Zanchi appena salito sul monte, il Cagliari trova il punte del vantaggio grazie alle valide di Michele Ebau e Rodriguez ed a un errore di Bertolotti. Al nono la svolta bresciana. Bazzana e Jaramillo aprono con due valide. Rosales batte in diamante, fa eliminare Jaramillo, ma porta Bazzana in terza. Con due out e corridori agli angoli arriva Pesci nel box. Singolo a destra, entra il pari di Bazzana, ma c’è anche la corsa disperata di Rosales che no si accontenta del pari e corre fino a casa per il punto che vale lo sweep.

CALENDARIO GIRONE A
CLASSIFICA GIRONE A

GIRONE B

Castenaso - New Black Panthers (PhotoBass)Tutti gli occhi erano puntati sul big match tra Castenaso e New Black Panthers. Ad avere la meglio sono i bolognesi che festeggiano la vetta solitaria del girone. Due gare senza storia. Castenaso domina 8-0 in gara1 con un attacco che batte il triplo delle valide dei giuliani che pagano anche una difesa molto fallosa. Sullo stesso tenore gara2 che, però, resta in equilibrio fino al settimo inning. Eduardo Miliani sostiene i suoi sul monte con 13 K in sette riprese, mentre Castenaso dimostra ancora continuità e potenza nel box. Dopo l’homerun di Molina in gara1, arriva anche quello di Infante che sblocca il match in gara2. La squadra di Ronchi dei Legionari paga ancora una difesa fallosa e alla fine il punteggio recita 9-1 per la squadra bolognese.

L’altro sweep di giornata lo mette a segno il Bolzano che sconfigge il Verona nello scontro salvezza. Gara avvincente la prima, con un Bolzano molto più cinico dei veneti che battono di più, ma lasciano anche 12 uomini in base contro i soli due degli altoatesini. Dopo il vantaggio veronese al primo, firmato dall’extrabase di Rapo e dal singolo di Castagna, i veneti lasciano tre uomini in base sia al secondo, che al terzo attacco. Al sesto i biancorossi ribaltano il risultato. Bolzano porta Eritale e Bellinazzi in zona punto, mentre la base a Siniscalchi carica il diamante. Le valide di Gaiga e Introvigne portano il risultato sul 4-1 Bolzano. Verona riapre i giochi al settimo. Le valide di Anselmi, Meliori e Bottaro valgono il 4-3. All’ottavo Bolzano accelera ancora dopo il pareggio veronese. Ancora basi cariche per i biancorossi che segnano con il colpito a Somadossi e con Eritale che batte valido e porta i suoi sul 7-4. Shutout, invece, in gara2 con il lanciatore Angelo Palumbo ancor auna volta protagonista con una one hit di 8 riprese e 13 K all’attivo. In attacco ancora protagonista Eritale con un solo homer al sesto che apre le marcature nel 5-0 finale.

Finisce in parità lo scontro per il terzo del girone tra Rangers Redipuglia e Bologna Athletics. Gara1 se la aggiudicano largamente i giuliani che, dopo il 2-0 iniziale dei Bolognesi, pareggiano i conti al quinto e dilagano al settimo con un big inning da 8 punti. Vittoria di misura per gli Athletics in gara2. Il match si apre con il triplo di Carrà spinto a casa dalla valida di Maggi. Nella gara regna l’equilibrio, poi un temporale pone fine ai giochi al sesto inning consegnando la vittoria ai bolognese.

CALENDARIO GIRONE B
CLASSIFICA GIRONE B 

GIRONE C

COLLECCHIO - REDSKINS IMOLA (photobass)Giochi riaperti nel girone C con il Redskins Imola che completa la doppietta contro il Collecchio agganciandolo in testa alla classifica. Gara1 termina 4-2. La partita resta sull’1-1- fino all’ottavo inning, con gli imolesi che allungano in maniera decisiva. Apre un singolo a destra di D’Amico, seguito dalla valida di Aleman. Il sacrificio di Gnudi porta i corridori in zona punto. Collecchio prova a forzare il doppio gioco passando in base Tanesini, ma il singolo di Focchi vale 2 punti e il 3-1 Imola. Un errore, poi, fissa il punteggio sul 4-1. All’ultimo attacco Collecchio prova a riaprire il match. Coffrini batte valido e Fossa riceve 4 ball. Un errore fa entrare il 4-2 e Acerbi alimenta le speranze di rimonta con una valida. Con due out Lori ha il punto del pareggio in seconda, ma la sua volata è facile preda al centro di Tanesini che al volo completa il terzo out. Partita chiusa, come prevedibile, la seconda. A sfidarsi sul monte due dei migliori pitcher del campionato ossia Jesus Yepez e Marino Salas. Due valide in sette riprese e 11 K per il primo e 10 K in 6.1 ip per il secondo. Il Collecchio passa subito in vantaggio con il doppio di Maestri che spinge a casa Zanichelli. La partita rimane appesa sull’1-0 fino al nono inning dove cambia tutto. Singolo di Velasquez, sacrificio di Di Raffaele e valida di D’Amico e Imola trova il pareggio. D’Amico, poi, corre in terza sulla valida di Aleman e segna su un errore di Valenti che fa vincere 2-1 Imola.

Si dividono la posta nell’altra gara del girone Comcor Modena e Godo. Gara1 se l’aggiudica la squadra ravennate che si impone 6-11. Attacchi scatenati on 16 valide per il Godo e 12 per i modenesi. Gara scoppiettante fin dalle prime battute con il punteggio che a fine terzo vede Godo avanti 4-3. Modena passa in vantaggio al quinto con il singolo da due punti di Alfinito, ma un big inning da 6 punti al settimo del Godo segna la svolta del match. In gara2, invece, arriva la vittoria per manifesta per il Comcor Modena che sommerge di valide (16 in sette inning) il Godo e alla fine si impone 13-2.

CALENDARIO GIRONE C
CLASSIFICA GIRONE C 

GIRONE D

Nettuno2 (photobass)Legittima il terzo posto in classifica il Nettuno2 che vince contro il Jolly Roger Grosseto e ora punta al secondo posto del Viterbo. Due gare strette e tiratissimi quelle andate in scena a Santa Barbara. Gara1 si accende al secondo inning con Grosseto che si porta avanti 2-0 con il singolo di Biscontri, spinto a casa dal doppio di Dall’Olio, e dalla valida di Ferretti. I nettunesi rispondono subito, grazie anche ad un errore e ad un balk, e ribaltano il risultato segnando 3 punti. Botta e risposta anche al quinto con Grosseto che trova il pari e il Nettuno2 che segna il 4-3 nella parte bassa della ripresa con Bulfone che segna su un errore difensivo. I toscani pareggiano di nuovo al sesto, ma il Nettuno2 reagisce ancora sfruttando altri due errori difensivi dei toscani e portandosi sul 6-4. Il singolo da due punti di Fiorentini porta i grossetani sul 6-5, ma a fine settimo il Nettuno2 chiude definitivamente i giochi. Doppio di Cianfriglia, sacrificio di D’Alessio e singolo di Visalli portano la squadra nettunese sul 7-5, risultato che non cambierà più. Partita dai due volti la seconda. Parte fortissimo il nettuno2 che segna 4 punti sull’ex nettunese Carlos Tomassi al primo attacco. Roberto Canache tiene sotto controllo il match (alla fine per lui 10 K) e il Nettuno2 legittima il vantaggio portandosi a fine settimo sull’8-0. Il Jolly Roger Grosseto torna clamorosamente in corsa segnando 3 punti all’ottavo e prova il colpaccio all’ultimo attacco, quando sul monte c’è Simone Fontana. Ferretti spara un triplo da due punti e porta i suoi sull’8-5. Fontana non si scompone e fa battere alto di Dall’Olio che, al volo al centro, è il terzo ed ultimo out del match.

Esce dalla crisi il Rams Viterbo che torna a vincere dopo un nerissimo intergirone battendo due volte il Team Papalini Pesaro. Gara1 termina 6-2 dopo un buon inizio pesarese. Gara2 vede la squadra della Tuscia imporsi 8-2, battendo il doppio delle valide degli avversari, grazie soprattutto ad un big inning da 5 punti al quarto che spezza il match.

Sempre più primo del girone l’Hotsand Macerata che batte il Potenza Picena nel derby marchigiano. Parte forte il Pantere Potenza Picena che segna tre punti al primo inning su Soleana che poi si riprende e non concederà praticamente più nulla agli avversari. A suonare la carica per la capolista ci pensa Cingolani (3/3 alla fine per lui nel box) che al secondo firma un 2-run home run che rimette in carreggiata i suoi. Tre punti al sesto e uno al settimo alla fine bastano al Macerata per vincere 6-3. Sul velluto, invece, gara2. Undici punti al primo attacco chiudono subito il match a favore del Macerata che alla fine vince 20-6 per manifesta.

CALENDARIO GIRONE D
CLASSIFICA GIRONE D