Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Serie A2, mille emozioni nella terza giornata dell'intergirone

Giornata ricca di emozioni la terza della fase a intergirone della serie A2 di Baseball. La capolista del girone A, il Bollate, stacca il Senago che perde due partite contro il sorprendente Bolzano. Stop New Black Panthers nel girone B per mano del Codogno. Ne approfitta il Castenaso che ritrova lo sweep battendo il Cus Brescia. Torna a vincere Cagliari che pareggia col Verona. Vittoria esterna del Redipuglia sul campo del Torino. Nel girone D crolla la capolista Macerata sotto i colpi del Collecchio che continua a guidare il girone C. Sconfitta, però, indolore per i marchigiani vista la resa del Viterbo a Imola, con i Redskins che tengono il passo del Collecchio. Squillo Sala Baganza che liquida il Potenza Picena. Godo corsaro a Grosseto. Nettuno2 unica squadra vincitrice del girone D con il doppio successo in casa del Comcor Modena.

CALENDARIO INTERGIRONE A-B
CALENDARIO INTERGIRONE C-D

INTERGIRONE A-B

20170924 Homerun Peraza del Castenaso gara2 finale serie A 2017 contro Imola (photobass)E’ successo di tutto in questa terza giornata dell’intergirone A-B. Chi esulta su tutti è il Bollate che vince e si porta a quattro partite di vantaggio sul Senago (che deve però recuperare una serie nel girone A). Vittima il Bologna Athletics che cede gara1 9-2 e gara2 10-0 prima del limite, scivolando in fondo alla classifica del girone B. In gara1 la partita cambia al sesto con un errore di Silvestri, appena salito sul monte al posto del partente Ghio, che fa segnare il punto del 2-1 al Bollate. Il resto lo fa la potenza di Boniardi (triplo da 2 punti) e di Penaloza (2-run homeun) che spingono Bollate sul 7-2 a fine ripresa. In gara2 non basta un buon Montieth (10 k) al Bologna che prima va sotto 3-0, poi sbatte contro Rodriguez (14 k in 8 inning) e infine crolla all’ottavo con Garagnani sul monte che subisce i 7 punti che valgono il 10-0 per manifesta.
Passo falso del Senago che viene sorpreso da un grande Bolzano che conquista il quarto successo di fila. Due partite tese ed equilibrate, con gli altoatesini che risolvono gara1 (2-1) grazie al walk-off single di Gaiga, mentre in gara2 costruiscono il successo nella prima parte di gara. Trascinatore del match è Bonilla che chiude con un 3/3 con un doppio, un fuoricampo e 4 RBI. Alla fine il punteggio recita 5-3 Bolzano e la classifica dice quarto posto nel girone B.
Girone B che vede il Castenaso dare una zampata al raggruppamento. La squadra bolognese, infatti, trova il terzo sweep della stagione, non senza sudare contro il Cus Brescia. Gara estremamente equilibrata la prima con il Brescia che costruisce il suo vantaggio a metà gara segnando 4 punti a Richetti e al neo acquisto Florian. A metà settimo inning i lombardi erano avanti 4-0, ma il Castenaso reagisce e pareggia i conti con un punto al settimo e 3 all’ottavo. La partita si decide quindi all’extrainning grazie al singolo Scagnolari a basi cariche. Più agevole il successo in gara2 con Castenaso che apre subito con 4 punti al primo attacco. Il resto è discesa fino all’11-1 per manifesta al settimo inning. Una doppietta che vale molto visto l’inaspettatto stop del New Black Panthers che lascia una partita in quel di Codogno. I lombardi massimizzano perfettamente le 3 valide concesse dai Panthers in gara1 segnando 5 punti tra il secondo e il terzo inning, sfruttando al meglio una fallosa difesa giuliana. Non altrettanto cinici i Panthers che, nonostante 8 valide e 2 errori del Codgono lasciano in base 7 uomini e vengono sconfitti 5-1. Stesso punteggio a squadre invertite in gara2, ma con una sfida stellare sul monte. A vincerla e Wilking Rodriguez con una 2-hit di 8 inning e 13 K all’attivo. A Frank Lopez non bastano 12 K per spuntarla, con il New Black Panters che esulta trascinato da Pizzolini (4/5 da leadoff) e Bertossi (3/4 e 2 Rbi da secondo in battuta). Si porta ad una partita dai New Black Panthers il Redipuglia che sbanca il campo del Grizzlies Torino. Succede tutto o quasi nel finale in gara1 con i giuliani che vanno in vantaggio al sesto (triplo di Maccagnan e singolo di Boscarol) e chiudono i conti al nono con tre punti a tabellone. Stesso andamento anche in gara2 con i giuliani che vanno in vantaggio 2-0 al terzo e mettono al sicuro il risultato all’ottavo con un big inning da 5 punti, determinante nel 7-2 finale. Torna alla vittoria il Cagliari dopo la sconfitta nella serie con Bolzano di settimana scorsa. Lo fa pareggia contro il Verona e sfruttando solo a metà l’occasione di accorciare in classifica nel girone A rispetto al Senago. Gara1 va ai veneti che dominano con 11 valide contro le 2 messe a segno dei sardi sul partente Alegheri. Ottimo il rilievo di Dario Guarda che in 3 inning infila 5 K e non concede né valide né basi ball. Alla fine il tabellone recita 5-0 Verona. Il riscatto Sardo arriva in gara2. Vince la partita Garcia Del Toro con 11 K, mentre in attacco Rodriguez e Portas spingono i cagliaritani verso la vittoria per 4-3.

CLASSIFICA GIRONE A
CLASSIFICA GIRONE B

INTERGIRONE C-D

Nettuno2 (photobass)Dominio o quasi delle squadre del girone C in questa terza giornata di intergirone. Una turno che non sposta di molto gli equilibri dei due raggruppamento. Il big match di giornata se lo aggiudica il Collecchio che batte il Macerata capolista del girone D. Due gare senza storia con il Collecchio che in gara1 si impone 7-1 con un ottimo Giovanelli sul monte. Dopo il vantaggio al primo attacco, l’Hotasand non riesce più a rendersi pericoloso arrivando solo per tre volte in zona punto fino all’ottavo inning. In gara2 straordinaria prestazione di Yepez sul monte del Collecchio che in sette riprese concede una sola valida e mette a segno 13 K. Ottimo anche il rilievo di Bertolini con 3 strikeout e 0 valide in 2 ip. Nonostante il punteggio finale (9-0) la partita è a larghi tratti equilibrati, con l’equilibrio che si spezza al settimo con Collecchio avanti 2-0. Con l’uscita del partente Rondon, infatti, il Collecchio infila un big inning da 6 punti e crea un vantaggio irrecuperabile per il Macerata. L’altro big match di giornata vede confrontarsi le due seconde dei rispettivi gironi. Nulla cambia nelle due classifiche, perché il Redskins Imola vince sul Viterbo e mantiene il passo del Collecchio, mentre Macerata non perde terreno nel girone D. Partita dai più volti gara1, con Imola che parte forte e al secondo inning è già avanti 4-0. La partita sembra in discesa, ma con l’uscita di Clemente (appena 3 riprese con 5 K e solo 2 valide al passivo) il Viterbo torna in gara pareggiando i conti tra il quarto e il quinto sul rilievo Luca Di Raffaele. Il Rams riesce addirittura a portarsi in vantaggio al settimo con la volata di Proietti, ma Imola reagisce e sul rilievo Carletti mette a segno i tre punti dell’8-5 finale. Continua il campionato di passione del Jolly Roger Maremà Grosseto che cede in casa al Godo che ottiene una prestigiosa doppietta. Gara dominata la prima, segnata da un potente lineup ravennate che batte 7 extrabase ( 3 doppi di Gelli) sulle 13 valide complessive per il 12-3 finale. Più stretta la vittoria in gara2 con Godo che al quarto guida 3-0 il match e cono Grosseto che non sfrutta le occasioni per tornare in gara, specialmente al settimo dove lascia un uomo in seconda e uno in terza con 1 eliminato. Alla fine Godo si impone 3-0.
Vince anche il Fontana Ermes Sala Baganza che ha la meglio del Pantere Potenza Picena. Gara1 termina 10-0 per manifesta con Luca Marzio che firma la vittoria con 13 K in 7 riprese. Tutto si decide al quarto con un big inning da 6 punti. In gara2 solita prestazione convincente sul monte per Cuesta (9 k in 7 inning), con il Sala Baganza che conduce dall’inizio alla fine per il 7-1 finale. Unica squadra del girone D ad uscire vittoriosa da questa giornata è il Nettuno2 che sbanca il campo del Comcor Modena. In gara1 complete game per il Federico Pecci che tiene sotto controllo il match. Ottimo in attacco il Nettuno2, trascinato da Tartaglia, che mette a segno 12 K e alla fine trionfa 4-1. Infinita, invece, gara2. Dopo 4 ore di gioco il Nettuno2 può esultare. Bellissima la sfida sul monte tra i partenti Roberto Canache (15 K) e Angel Calero (10 K). Il Modena parte bene e al quarto conduce 3-0. Nel finale il Nettuno2 risorge e al nono agguanta il pareggio con Cipriano Ventura sul monte modenese e grazie anche a due errori difensivi. Straordinario ed emozionante botta e risposta al decimo. Il singolo a basi cariche di Tartaglia fa entrare 2 punti ed un errore porta i nettunesi avanti 6-3. La partita, però, è tuttaltro che finita. Il Modena nella parte bassa del primo extrainning trova il pari con un errore e con il doppio di Pompilio. La partita si decide, allora, all’11esimo inning. Sulle basi Cianfriglia e Faccendini avanzano sull’out di Francucci. Giordano non trema e con un singolo a sinistra fa entrare i punti del definitivo 8-6, con il Nettuno2 che sale al terzo posto nel girone D.

CLASSIFICA GIRONE C
CLASSIFICA GIRONE D