Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Netti successi di San Marino e Bologna: Rimini fermata da Amsterdam

Nella seconda giornata della Champions Cup 2017, CNF - UnipolSai Bologna e T&A San Marino non lasciano scampo a Rouen Huskies e Legionaere Regensburg e si assicurano il loro primo successo nella competizione con due vittorie al settimo inning. Per Bologna si segnala la no-hitter (partita completa senza subire valide) del lanciatore Matteo Bocchi. Meno fortunato il Rimini che esce sconfitto contro Cordemans e la L&D Amsterdam. Sorpresa nella sfida tra i Curaçao Neptunus di Rotterdam e i Mainz Athletics con i tedeschi che resistono alla rimonta degli olandesi e portano a casa uno storico successo.   

Fortitudo Bologna Vs Rouen Huskies 14 - 0 (7° inning)

Vittoria in scioltezza con no-hitter per la CNF - UnipolSai Bologna sui Rouen Huskies nella seconda giornata della Champions Cup 2017. Bastano 7 riprese ai campioni d'Italia per sbarazzarsi della compagine francese col punteggio sonoro di 14-0Matteo Bocchi azzera l'attacco transalpino, capace di segnare 17 punti nel primo match, mentre 14 punti e 18 valide, con 5 giocatori autori di 3 valide, è stato il bottino per i ragazzi di Daniele Frignani che, dopo i primi 2 outMatteo Bocchi, partente per la Fortitudo Bologna contro i Rouen Huskies (Bellocchio) iniziali, hanno dilagato contro il partente Habeck e contro il rilievo Vaugelade. Robel Garcia completa il forcing con 2 eliminati con un singolo nel primo inning, ma i grandi contributi arrivano dopo. Ambrosino, schierato titolare in questa sfida, apre il secondo inning con una valida ed è il primo di 9 battitori ad apparire nel box di battuta. I felsinei infilano 5 valide, tra cui 3 di fila, e ottengono 5 punti con il singolo da 2 punti di Garcia a fissare il parziale sul 6-0. Mentre Nosti Fuzzi mettono assieme altri 2 hit per il 7-0, il partente della UnipolSai Matteo Bocchi naviga su acque tranquille con la base su ball concessa ad Infante nel primo inning che rappresenta l'unico corridore dei francesi. Nella quarta ripresa la "hit parade" emiliana continua con altri 7 punti delle mazze scatenate di Bologna. 6 singoli consecutivi da Garcia a Nosti producono 4 segnature, ma i punti esclamativi arrivano dai colpi di un caldissimo Fuzzi (5 valide in 2 partite) e di Sambucci. Il terza base manda oltre le recinzioni di sinistra il suo primo fuoricampo della stagione per il 13-0, mentre il prima base lo segue con un altro home run che fissa il punteggio sul 14-0. A quel punto l'interesse si sposta sulla performance di Bocchi che, anche grazie alla splendida giocata difensiva di Vaglio, conserva la no-hitter dopo 6 riprese. Dopo una serie di sostituzioni chiamate dal manager degli Huskies Keino Perez, il lanciatore italiano classe 1996 chiude la sua no-hitter con il suo ottavo strikeout della partita che pone fine al settimo inning e, per la regola della manifesta superiorità, anche alla contesa. 

IL TABELLINO

Mainz Athletics Vs Curacao Neptunus 7-6

Impresa storica per i Mainz Athletics. Dopo la dura lezione subita contro Rouen, i campioni di Germania realizzano la sorpresa della giornata sconfiggendo i Curacao Neptunus di Rotterdam per 7-6. Gli olandesi, leggermente rimaneggiati nel pitching staff, pagano una pessima prestazione di Misja Harcksen, ex prodotto del vivaio dei Los Angeles Dodgers, che concede i 7 punti determinanti in 1.2 riprese lanciate. Prima Hunt con un colpo da 2 punti nel primo inning, poi un assalto da 5 punti con una base su ball con le basi piene guadagnata da Weichert e il grande slam del timoniere della squadra Max Boldt catapultano il Mainz sul 7-1. L'altro eroe della giornata, oltre a Boldt, è senz'altro il partente Riley Barr che con 126 lanci completa tutti e 9 gli inning, regalando la vittoria ai suoi. Barr cede un punto nella quinta ripresa su uno dei 4 errori difensivi della squadra teutonica e trema soprattutto nell'ottavo inning, quando una valida di Dille e un singolo da 2 punti di Verkerk riducono il vantaggio sul 7-6. Lo strikeout su Muller e la nona ripresa pulita dello statunitense preservano il risicato margine e archiviano una prestazione notevole per i teutonici. Il Mainz, ora con una vittoria e una sconfitta, si appresta a giocare contro Bologna domani con una chance di passare il turno, ma anche con un occhio all'eventuale lotta per la retrocessione. Il partente dovrebbe essere lo utility Jeff Hunt.

IL TABELLINO 

Rimini Vs L&D Amsterdam 2 - 9

Nella sfida fra i pirati a spuntarla sono i vascelli olandesi della L&D Amsterdam. Sul monte di lancio per la squadra di Amsterdam spicca la vecchia conoscenza del baseball europeo Rob Cordemans, esperto veterano che tanto ha fatto soffrire gli azzurri in ogni scontro fra le due nazionali. Cordemans tiene fede alla sua fama e trascina alla vittoria gli olandesi, concedendo 7 valide in 6 inning lanciati e regalando un solo punto ai riminesi nel secondo inning, quando una serie di singoli di Duran, Noguera (3 valide su 3 turni al piatto per lui), Giovannini e Malengo permettono al Rimini di segnare il primo punto dell'incontro. La seconda e ultima segnatura dei romagnoli arriva all'ottavo inning: il lead off della frazione Garbella batte sull'esterno sinistro, la palla esce dal campo e per la regola del "ground rule" il battitore si porta in seconda base. Caseres batte alto sull'esterno destro, una volata che permette a Garbella di raggiungere il sacchetto di terza. Il compito di portare a casa il corridore viene affidato a Duran, che non fallisce l'occasione e batte verso la prima base. Duran viene eliminato in prima ma Garbella segna il secondo ed ultimo punto per la formazione italiana. A quel punto, però, il punteggio era già di 8 a 2 per gli olandesi.
Sottotono il monte di lancio di Rimini odierno, anche se si è trovato ad affrontare uno dei migliori lineup europei. Luca Di Raffaele, partente dei romagnoli, in 4 inning effettua 102 lanci, concedendo solamente 5 valide, che sommate alle 7 basi per ball, ai 3 errori della difesa e alla concretezza delle mazze di Amsterdam, han fatto si che alla fine del quarto inning Rimini si trovasse sotto 5-1. Un distacco già di per sè elevato, che è divenuto incolmabile quando Del Bianco, subentrato a Di Raffaele, ha concesso prima 2 e poi un altro punto rispettivamente nel quinto e sesto inning. Al nono inning, dopo 2 singoli consecutivi di Gerard (uno dei migliori tra i suoi con 3 valide e un punto battuto a casa) e Clarijs, Nicola Garbella viene chiamato a concludere l'incontro, concedendo però ancora l'ultimo dei 9 punti totali ad Amsterdam dopo 2 lanci pazzi.
A Rimini è mancata la freddezza in attacco rispetto agli olandesi: il numero di valide, alla fine dell'incontro, è stato identico (11), ma gli atleti di Amsterdam hanno saputo concretizzare meglio le opportunità. La squadra di Paolo Ceccaroli, che potrà affidarsi ad uno staff di lanciatori quasi al completo nell'ultima partita, dovrà riprendersi velocemente in vista del derby con San Marino che sancirà chi passerà in semifinale.

IL TABELLINO

T&A San Marino Vs Buchbinder Legionaere 13 - 1 (7° inn)

Dominio incontrastato quello della T&A San Marino contro i padroni di casa dei Legionaere Regensburg. Con una vittoria per manifesta al settimo inning portano il loro bilancio ad 1 vittoria e 1 sconfitta, esattamente come le altre due italiane del torneo.
La partita è diversa da quella persa contro Amsterdam e si vede sin dal primo inning. Fraylin Florian sale sul monte e con 14 lanci mette a segno 3 strikeout, rispedendo nel dugout i primi tre battitori del lineup tedesco. Soffrirà nel terzo inning, quando dovrà cancellare 3 corridori in base, ma per 5 riprese manterrà gli avversari ad un solo punto. L'attacco non ha certamente voluto essere da meno di Florian, colpendo subito il partente Eisenhuth con 3 doppi consecutivi Buchbinder Legionäre sconfitta da San Marino, foto Michael Schöberl.di Ferrini, Poma ed Epifano. La sagra della valida continua con il singolo di Chiarini, il quale spinge a casa Epifano per il terzo punto. A questo punto, senza aver eliminato nemmeno un giocatore, uno sconsolato Eisenhuth deve lasciare immediatamente il monte di lancio, sostituito da Michael Woehrl. Le cose sembrano cambiare quando Imperiali batte sull'interbase e fa partire un doppio gioco che calma le acque tedesche. Reginato ridà però il via alle danze, guadagnando la base per ball e rubando anche il sacchetto di seconda. Con il corridore in posizione punto, Avagnina si presenta al piatto e batte un singolo sull'esterno destro, che spinge a casa il quarto e ultimo punto dell'inning. L'incubo dei Legionaere continua nel secondo e terzo inning, quando le mazze sammarinesi continuano a spingere sull'acceleratore portando a casa 3 punti (su una valida) nel secondo ed altri 5 punti nel terzo inning. Proprio durante il terzo attacco di San Marino, Woehrl viene rilevato da Joshua Spezia, ma San Marino mette la ciliegina sulla torta con il doppio di Epifano nella quarta frazione che risponde alla segnatura precedente dei Legionaere. Nelle tre riprese finali non cambia nulla e si segnala solo l'ingresso sul monte di lancio per 2 riprese di Cherubini.  

Il risultato finale, decretato per manifesta superiorità a metà del settimo inning, sarà di 13 a 1 per la T&A, con un Epifano in grande spolvero: in 5 turni alla battuta, l'interbase ha messo a referto 1 singolo, 2 doppi, 3 punti segnati, 2 RBI. Quasi tutti i titolari della squadra di Marco Nanni hanno messo a segno una valida, dimostrazione dell'ottima prova corale della squadra che affronterà domani in una sfida decisiva per il passaggio del turno Rimini. Regensburg chiude invece con sole 4 valide e con la seconda sconfitta in altrettante partite.

IL TABELLINO

Con la sola Amsterdam ormai certa del passaggio del turno, la prima fase della Champions Cup si avvia alla conclusione nella giornata di venerdì 9 giugno. Il piatto forte del giorno sarà il derby tra Rimini e  T&A San Marino  che si terrà alle ore 16:30 con i riminesi che giocherànno in casa. Alle 11 la CNF UnipolSai Bologna dovrà scalfire la resistenza dei Mainz Athletics per guadagnarsi un posto in semifinale, mentre l'altra squadra che passerà il turno nel girone A sarà la vincitrice del confronto tra Curacao Neptunus e Rouen Huskies (first pitch alle 13:30). A completare il programma ci sarà lo scontro testa-coda delle 19 tra Legionaere Regensburg e L&D Amsterdam.  

IL CALENDARIO COMPLETO

Tutte le partite sono visibili al link seguente LINK PER IL LIVE STREAMING

di Kevin Senatore e Andrea Andrian