Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Rivoluzione in vetta al girone A della serie A Federale: Bancaetruria Arezzo e Acotel Urbe Roma passano al comando

di Fabio Ferrini

Scossone nel girone A della serie A Federale dove cambia tutto in vetta: Bancaetruria Arezzo e Acotle Urbe Roma balzano al comando a pari merito, scivola dietro l’ex capolista E-Tecno Sala Baganza che viene agganciata dalla Farma Crocetta.
Il Bancaetruria fa il pieno nel fine settimana: al sabato completa la partita sospesa a metà aprile con l’Urbe Roma, che pur perdendo scavalca le dirette rivali, e insacca la prima vittoria (finale arrotondato sull’11-7), alla domenica sigla la doppietta con l’Anzio. Contro i pontini la prima partita è una passeggiata in cui l’attacco tocca la Shutout, in collaborazione con Ventura, per Angel Marquez (CB/Oldmanagency)bellezza di 19 valide, con 20 punti, e Carlos Patrone sugli scudi (4 su 4, 4 rbi, 1 hr). Più sofferta la seconda uscita dove il successo arriva di stretta misura grazie al punto siglato da Sforza sul singolo di Ristori che rende vano il pareggio da poco raggiunto dall’Anzio, nelle cui fila Conti batte un solo-homer. Nel tanto atteso derby emiliano la Farma Crocetta conferma di essere squadra indigesta per i cugini dell’E-Tecno Sala Baganza che per la seconda volta in stagione gli si inchinano in entrambe le gare. A decidere nella prima uscita un inning da 4 punti sul finale, all’ottavo, mentre nella seconda una shutout di nove riprese, con sole 3 valide concesse, di Victor Santos regala la doppietta alla Crocetta. Una vittoria a testa per Comcor Modena e Mastiff Arezzo: i toscani con un rush finale da 5 punti in due riprese, con fuoricampo da 3 di David Sonnacchi, ribaltano lo svantaggio al pomeriggio, mentre alla sera agli emiliani basta il punto di Zappone per pareggiare la serie con Angel Marquez e Cipriano Ventura che lasciano solo 2 valide agli avversari. Grazie al solito gran braccio di Franklyn Torres il Cus Messina festeggia il doppio successo sul Bologna Athletics: l’esperto lanciatore siciliano ottiene la prima vittoria, subendo il solo-homer di Roncarati, poi in gara-2 firma la salvezza.

I RISULTATI DEL GIRONE A     LA CLASSIFICA DEL GIRONE A

Consolida il primato nel gruppo B la Palfinger Reggio Emilia che rispetta ampiamente il pronostico ed ottiene due affermazioni fin troppo facili, entrambe per manifesta, contro l’Old Rags Lodi. L’attacco reggiano produce 23 valide Un momento della sfida tra Reggio Emilia e Lodi (Mari Negri)e 26 punti che non danno scampo alla squadra lombarda. Alle spalle della capolista non perde un colpo nemmeno il Padova Tommasin che, nonostante di fronte di trovasse l’insidia Bollate, porta a 16 il suo bottino stagionale di successi. Al pomeriggio decisivo è stato il sesto inning in cui i patavini hanno rotto l’equilibrio appena raggiunto dalla squadra lombarda per poi affidare la salvezza a Francesco Nardi, mentre nel replay gran bel duello tra Linares e Astorga che viene risolto dal fuoricampo da 2 punti di Marco De Lazzari.
Il tanto atteso derby giuliano finisce con un successo a testa per i Rangers Redipuglia e i New Black Panthers. Gran bella sfida in entrambe le gare: la prima viene risolta alla decima ripresa a favore dei Panthers da un errore difensivo degli avversari, a cui non serve l’homer di Luca Ainger, mentre il riscatto dei Rangers arriva grazie alla shutout del duo Yepez-Sena a cui si unisce il solo-homer di Marco Baccelli.
Anche l’altra sfida di grande interesse, soprattutto per i playoff, tra Ilcea Rovigo e Cs Medical Codogno finisce con un pareggio: i rodigini dopo aver dilagato in gara-1, con fuoricampo di Nick Nosti, si inchinano di stretta misura ai lombardi che al settimo siglano il punto decisivo con Capdevila.
Boccata di ossigeno per la Juve ’98 che non si deconcentra e torna a casa con due successi dalla trasferta sul diamante dell’Icm Ponte di Piave: 33 punti, 28 valide (5 su 9 e 3 rbi per Frank Rosa Colombo) valgono due manifeste.

I RISULTATI DEL GIRONE B     LA CLASSIFICA DEL GIRONE B

LE STATISTICHE