Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Per un giorno gli Accademisti di Tirrenia sono stati istruttori

Quello di giovedì 26 aprile è stato un pomeriggio atipico per l'Accademia di Tirrenia. La visita al centro di Preparazione Olimpica dei Blue Angels di Livorno ha per qualche ora invertito i ruoli. Nel corso di una partita disputata sul campo da softball, gli Accademisti si sono infatti messi a disposizione dei piccoli atleti come istruttori. Naturalmente, il tutto si è svolto sotto lo sguardo attento di Bill Holmberg e del suo staff tecnico.

Bill Holmberg catechizza Accademisti e Blue AngelsI Blue Angels sono nati all'inizio del 2008 per volontà di due appassionati di baseball, Andrea Comparini e Mario Gentini, con un unico obiettivo: promuovere il batti e corri tra i giovanissimi, in una fascia di età compresa tra i cinque ed i dieci anni.

"L'entusiasmo è stata la scintilla che ci ha fatto capire che dovevamo presentarci con una proposta vincente" spiega Mario Gentini, allenatore della squadra Ragazzi "E vincente è stato l'acquisto di un tunnel di battuta gonfiabile e di una macchina lancia-palle, un investimento di tutto riguardo per la le casse della nostra società. Così abbiamo portato il gonfiabile su tutte le piazze della città e della provincia, alle fiere, alle manifestazioni sportive delle scuole ed abbiamo riscontrato un incredibile entusiasmo al di là di ogni aspettativa. Ci siamo fatti conoscere" prosegue Gentini "Abbiamo invitato i ragazzi a provare sul nostro campo ed in poco tempo abbiamo formato un gruppo di giovani promesse".

Quello dei Blue Angels è un esempio interessante: hanno portato il baseball nelle scuole, hanno ampliato la base ed è nata la prima squadretta di Minibaseball. Nel giro di unUna fase di gioco a Tirrenia paio di anni, i Blue Angels sono riusciti a mettere in piedi una squadra di categoria Ragazzi.
Dice con orgoglio Gentini: "Oggi è sicuramente una delle più competitive della nostra Regione".

E' cresciuta anche la società, che ora ha una prima squadra che partecipa al campionato di Serie C ed è ancora imbattuta nella stagione 2012.

La giornata di Tirrenia è frutto di un progetto: "Nel corso di questi pochi anni di attività" spiega Gentini "Abbiamo anche guardato a quanto di meglio può offrire la nostra disciplina sportiva e cioè all'Accademia della FIBS di Tirrenia, a pochi passi dalla nostra città. Ci sono stati dei contatti, abbiamo portato i nostri piccoli a Tirrenia a giocare ma, principalmente, a imparare e conoscere nuove tecniche di insegnamento".
La parte più importante del progetto è quella che ha meno visibilità: "Questo inverno, in accordo con Bill Holmberg, il responsabile tecnico dell'Accademia, abbiamo effettuato una preparazione specifica per i nostri piccoli lanciatori; un progetto pilota che ci ha visti impegnati giornalmente per un periodo di due mesi, naturalmente ad intervalli controllati dallo stesso tecnico dell'Accademia, che al termine ha dato risultati sorprendenti".