Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Con l'esordio nel campionato di Baseball per Ciechi i Patrini di Malnate coronano un lavoro di 2 anni

"Il baseball è utilissimo per stimolare l'autodeterminazione" recita con orgoglio un comunicato ufficiale "Fattore che risulta di grande utilità nella vita quotidiana di persone cieche o ipovedenti".

I Patrini di MalnateI Patrini di Malnate, che esordiranno nel Baseball Giocato da Ciechi sabato 17 marzo alle 14.30 al "Gurian" di via Monsignor Sonzini a Milano contro i Lampi, portano avanti un progetto che non vuole insomma sfociare solo nello sport.
Sono l'ultima squadra affiliata all'Associazione Italiana Baseball per Ciechi (AIBxC) e hanno voluto assumere come denominazione il cognome della famiglia che da decenni sostiene lo sviluppo del baseball sul territorio. Il loro è un progetto iniziato 2 anni fa e che ha superato parecchie difficoltà, non ultima quella di reclutare atleti.

La rosa dei Patrini:

Giocatori non vedenti: Lorenzo Bossetti, Ruggero Brandellero, Marco Case, Gaetano Marchetto (capitano), Ottavio Stigliano, Armando Virgili, Maria Lucia Zoroberto.
Giocatori vedenti: Adriano Chiesa, Guglielmo Donai, Fabio Gottardi (General Manager), Alberto Zin, Roberto Rizza (coach)
Dirigenti: Adele Patrini, Antonio Rabuffetti