Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Il Porta Mortara ha vinto la 'Western League'

Al termine di 9 tappe domenicali disputate in altrettante località del Piemonte, la quarta edizione della Western League, campionato invernale di baseball per la categoria Ragazzi, si chiude con la vittoria della formazione del Porta Mortara Baseball Softball allenata da Sabino Catalano e Juan Carlos Montoto che ha battuto in finale la Cairese col punteggio di 4-3.

La formazione del Porta MortaraAlla manifestazione hanno partecipato l formazioni di Porta Mortara BS, Caprese, Vercelli, Avigliana, Castellamonte, S. Antonino, Grizzlies Torino, Baseball Novara e Settimo Torinese per un complessivo di 150 ragazzi e 30 tecnici.
La giornata finale di domenica 11 marzo è stata disputata in contemporanea nei palazzetti dello sport di Casalbeltrame e Vercelli, con le finalissime giocate come sempre nella struttura di Casalbeltrame.

"La soddisfazione" dice Filippo Spataro, coordinatore del comitato organizzatore " è piena sotto tutti i punti di vista. Abbiamo giocato in 9 sedi diverse, una per ogni squadra partecipante, il livello di gioco è stato molto buono. Alle finali erano presenti non meno di 350 persone e si è giocato dalla mattina alle 9 sino al pomeriggio alle 18. Grazie alla Western League, che supplisce da ormai tre anni a quella che in passato era la pausa invernale del baseball giocato, il numero in Piemonte delle squadre di categoria Ragazzi è aumentato ad 11. Tutti organizzano con grande passione ed impegno e la FIBS Piemonte sostiene la manifestazione affiliandola alle proprie iniziative."
Auspici per la prossima edizione? "Che tutto ci dia sempre queste soddisfazioni - risponde Spataro - e che diventi ancora più forte la passione dei ragazzi e di tutti gli adulti che li accompagnano e che organizzano ... e poi... il sogno che i ragazzi che possano giocare per una giornata nella più grande Arena disponibile nella nostra zona......"