Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Mercoledì 7 marzo i funerali dell'arbitro Claudio Petrolini

E' morto sabato 3 marzo l'arbitro Claudio Petrolini. Aveva 44 anni e lascia la moglie Elena e i figli Luca e Chiara.

Claudio PetroliniPetrolini stava svolgendo una seduta di allenamento pre campionato al centro sportivo "Dorotea Sofia" di Colorno (Parma), quando si è improvvisamente accasciato sull'erba. Nonostante i soccorsi tempestivi, l'arbitro (colpito da infarto) è deceduto poco dopo essere arrivato all'ospedale Maggiore di Parma.

Giocatore e poi dirigente del Poviglio (squadra che attualmente milita nella Serie B federale), Petrolini era arbitro dal 2008 e, dalla stagione 2011, era stato inserito nelle liste di ufficiali di gara abilitati alla Serie B.
Stando alla "Gazzetta di Reggio", l'arbitro era stato sottoposto nel recente passato ad un intervento chirurgico per risolvere alcuni problemi cardiaci.

I funerali si svolgeranno alle 14.30 di mercoledì 7 marzo nella Chiesa di Poviglio.

Alla famiglia vanno le più sentite condoglianze del Presidente Riccardo Fraccari, a nome del Consiglio Federale, del Segretario Generale Marcello Standoli, a nome di dipendenti e collaboratori FIBS, e del Presidente del CNA Santino De Franceschi, a nome di tutti gli arbitri italiani.