Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Per ora è salvo il campo da baseball di Albissola Marina

Il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, l’ente che dovrebbe erogare il finanziamento di un milione di euro, ha bloccato il progetto del Comune di Albissola Marina (approvato dal Consiglio Comunale il 20 dicembre) per un nuovo tracciato viario (parcheggi per auto, area camper e per mezzi di raccolta rifiuti) e che avrebbe portato alla demolizione del campo da baseball.
Il Ministero ha chiesto al Comune di relazionare urgentemente sulla pratica ed inviato tutte le informazioni al collegio di vigilanza affinchè possa procedere con tutti gli adempimenti del caso, compreso anche l’eventuale ritiro del finanziamento dell’opera che, a norma del decreto ministeriale del 2006, è scaduto alla fine del 2011.

Una vista del campo di Albissola Marina (www.ivg.it)“Documenti alla mano" spiegano al sito www.ivg.it) i dirigenti degli Albisole Cubs "E' infatti stato finalmente possibile verificare puntualmente il tutto, scoprendo delle cose molto interessanti. Il Piano Territoriale di Coordinamento Paesaggistico della Regione Liguria vincola tutta l’area in questione ad un regime di conservazione e salvaguardia molto rigorosa, inserendo il campo da baseball in una previsione di Parco Urbano. La pianificazione regionale vieta espressamente, negli ambiti definiti Parco Urbano, la realizzazione di strade ed aree camper, mentre dà la possibilità di realizzare parcheggi solo a supporto di attività già presenti. In conclusione, dal confronto tra la progettualità presentata e la Normativa di Attuazione del Piano Urbanistico della Regione Liguria, emerge un chiaro quadro di completa incompatibilità, superabile solo ed esclusivamente con una variante della pianificazione di livello regionale, trasformando la previsione di Parco Urbano in qualcosa di altro".

“Speriamo che ora" afferma la voce ufficiale degli Albisole Cubs "Seguendo l’esempio del Ministero, anche Regione e Provincia intervengano al fine di conservare tali spazi al riparo da qualsiasi pressione speculativa, perché sarebbe ben triste se tale area, in un futuro più o meno lontano, subisse una variazione di destinazione d’uso magari a scopo edificatorio, come spesso è successo in passato, privando la città di un impianto unico nel suo genere che andrebbe, al contrario, valorizzato con una progettazione rispettosa degli aspetti storici, paesaggistici e funzionali di quello che dovrebbe essere un grande Parco Urbano dedicato alla cultura, al verde ed allo sport, come del resto già previsto dagli obiettivi dell’attuale pianificazione comunale”.