Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Al Milano 1946 la quinta edizione della "Billy Cup"

Una lenta e costante rimonta, dopo lo svantaggio iniziale per 0-3, ha sancito la vittoria dei giovani del Milano 1946 sui novaresi del Porta Mortara nella finalissima della 5^ edizione della Billy Cup, manifestazione di baseball giovanile indoor, il cui atto conclusivo si è disputato domenica 12 febbraio nella cornice del palazzetto dello sport di Caravaggio (Bergamo).

Un momento delle premiazioniE' stato il quinto ed ultimo turno di attacco dei milanesi ad essere fatale per i novaresi. Il quinto e decisivo inning è iniziato sul 3-3. Nel suo attacco il Porta Mortara si è portato sul 4-3.  Nel turnol di battuta del Milano 1946, con un corridore in base, il mancino Edoardo Baratto ha azzeccato un gran fuoricampo da 2 punti sull'esterno destro, consegnando la vittoria alla propria squadra. L'inning si è chiuso poi - come da regolamento - con un ultimo punto per i milanesi, che si sono imposti per 6-4. "
La rabbia agonistica è parsa molto composta e i novaresi, merito soprattutto dell'ottimo manager Richard Rodriguez, hanno mostrato grande fair play.

Senago e Bollate Baseball hanno disputato la finale per il terzo e quarto posto (vinta dal Senago per 12-0). La finale per il quinto e sesto posto ha visto di fronte Caronno e Malnate Vikings, derby di Varese vinto dalle ragazze del Caronno per 8-1.
Alcune delle ragazze del Caronno, in un intervallo fra due incontri, hanno organizzato una Caronno desperate band e cantato due brani davanti al pubblico che affollava le gradinate del palazzetto di Caravaggio. Più che un torneo, una festa!

Grande incertezza anche nel Memorial Umberto Bianchi, giunto all'ottava edizione, il cui Trofeo (consegnato dalla signora Rita Bianchi a memoria del figlio) era destinato al miglior fuoricampista del torneo 
Ben 8 giocatori hanno battuto 3 homer a testa durante il torneo; la vittoria è andata a Federico Garavaglia del Senago Milano United, classe 2000; a parità di fuoricampo, ha battuto più punti a casa (7), grazie anche all'ultimo homer realizzato durante la finale per il terzo e quarto posto contro il Bollate Baseball. Al secondo posto si è piazzat Luca Compagnoni del Bollate Baseball ed al terzo Cristian Di Giovine del Senago.

E' stata una Billy Cup contraddistinta da numeri importanti: 12 squadre, 33 incontri, 412 punti segnati (12,5 di media a partita), 39 fuoricampo battuti da 22 diversi giocatori, ben 207 giocatori schierati (161 maschi e 46 femmine) e giocate tecniche di grande valore, come ribadito anche da Gaetano Cristiano, referente del progetto Verde-Azzurro, il quale ha personalmente premiato alcuni tra i migliori giocatori del torneo.

Ringraziamenti particolari sono rivolti dagli organizzatori al Presidente ed al Segretario della FIBS, Riccardo Fraccari e Marcello Standoli, al Comitato Regionale Lombardo FIBS, rappresentato dal Presidente Giulio Macario e dal Vice Presidente (delegato alla Billy Cup) Ferdinando Turconi, al Comitato Nazionale Arbutri (CNA, ben 6 gli arbitri della giornata finale: Fior, Grassi, Iaconi, Mainardi, Radice e Ramberti), al Saronno Baseball ed al suo tecnico e co-organizzatore Maurizio Zoia, alle Amministrazioni Comunali e delegati allo sport dei Comuni di Gerenzano (Varese) e Caravaggio (Bergamo), davvero in prima fila per aiutare la manifestazione, ed all'Assessore allo Sport, Caccia e Pesca della Provincia di Bergamo Alessandro Cottini, che ha voluto premiare personalmente organizzatori e partecipanti.
Un sentito ringraziamento, infine, alla Signora Rita Bianchi, ricambiata quest'anno dall'organizzazione con una copia della Billy Cup, in segno del continuo sostegno fornito durante queste edizioni della manifestazione.