Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Alla serata di gala della Coach Convention a sorpresa arriva Joe Maddon

da Castelnuovo del Garda, Marco Landi

La cena di gala del sabato alla Coach Convention è stata come sempre occasione per consegnare i premi dedicati agli allenatori.

Il presidente federale Riccardo Fraccari ha aperto la serata ricordando come il grande traguardo raggiunto da Alex Liddi, che la convention sta celebrando, sia in realtà la punta di un iceberg fatto del lavoro quotidiano e appassionato di tanti tecnici, che sono il volto vero del movimento.

Dopo i ringraziamenti reciproci fra il presidente del Comitato regionale Veneto Roberto Culicchi, il sindaco di Castelnuovo del Garda Maurizio Bernardi e il presidente regionale del CONI Gianfranco Bardelle, sono stati Il manager dei Rays Joe Maddon intervistato sul palco da Riccardo Schiroli (Oldman FIBS)premiati tutti i manager delle formazioni che durante il 2011 hanno conseguito risultati assoluti, giovanili e seniores, di baseball e di softball, di club o con le selezioni regionali o nazionali, con gl'intermezzi canori ad opera di Cristina Gamba, accompagnata alle tastiere da Claudio Sebastino.

Luciano Giaguaro Miani ha ricevuto il riconoscimento di 50 (!) anni da tecnico, mentre il Premio Speciale del Presidente è stato consegnato da Fraccari a Flavio Minari per il softball (3 titoli consecutivi Ragazze col Bollate e 3 qualificazioni alle Little League World Series fra il 2008 e il 2011) e a Paolo Da Re per il baseball (World Series LL ragazzi nel 2009, Coppa Italia e playoff di A federale al primo anno da manager).

A Roberto Di Vittorio, per il baseball, e Gianni Gabri, per il softball, è andato il premio Volfango Valbonesi.

Dopo la targa ricordo per gli ospiti stranieri, la serata ha avuto il suo ospite d'onore: Joe Maddon, manager dei Tampa Rays, ha infatti raggiunto a sorpresa la piccola pattuglia dei suoi collaboratori presente al Parc Hotel, accettando di buon grado di salire sul palco per un saluto.

Maddon, già presente altre volte in Italia per tenere dei clinic, ha raccontato con orgoglio delle sue origini italiane (il nonno si chiamava Maddoni): "Quando vedo tanti volti familiari come qui" confessa "non mi rammento solo delle mie origini italiane, ma mi sento a casa, perché mi sembra di essere nella piccola città della Pennsylvania in cui vivo, dove la comunità italiana è numerosissima."

La tradizionale lotteria ha visto Davide Soldi aggiudicarsi il primo premio, ovvero una settimana presso la IMG Baseball Academy di Bradenton, Florida, chiudendo la serata principale di un'edizione numero 27 della Italian Coach Convention che vede la partecipazione di 436 iscritti, compresa un'applaudita rappresentativa proveniente dal Belgio.