Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Il presidente della ISF Don Porter tende la mano al baseball per tornare ai Giochi

Per cercare di tornare ai Giochi Olimpici baseball e softball dovrebbero correre insieme.  Una posizione che ha tenuto fin dal primo momento il presidente della IBAF Riccardo Fraccari e che adesso ha finalmente  intenzione di sposare anche Don Porter, presidente della ISF, intervenuto nello scorso fine settimana al congresso annuale della ESF, che si è tenuto ad Anversa in Belgio. Il massimo esponente mondiale del softball, che nell'agosto 2010, aveva dichiarato  che la ISF intendeva continuare ad essere indipendente, chiudendo le porte alla IBAF, sembra aver cambiato idea, adottando la linea di pensiero adottata anche dall'Italia dicendosi possiibilista su un progetto comune per convincere il Cio  a far rientrare le due discipline alle Olimpiadi. 

 Dopo aver brevemente presentato la situazione che si è creata in occasione degli Asian Games (l'organismo asiatico ha tenuto fuori il softball, riammettendolo solo dopo essersi presentato insieme al baseball) e in seguito al suo incontro con il presidente della IBAF,  Riccardo Fraccari, Porter ha affermato che "in un momento come questo, al fine di mantenere entrambi gli sport ad un livello internazionale e garantire che siano inclusi nei programmi delle massime manifestazioni mondiali,  è necessario pensare a degli accordi e a degli sforzi comuni di entrambe le  parti che devono lavorare insieme  pur mantenendo la propria identità.  La porta deve rimanere aperta".

 "Le possibilità di utilizzare le stesse strutture e le stesse date per le competizioni  - ha sottolineato Don Porter ad Anversa - saranno fondamentali per mantenere entrambi gli sport tra quelli partecipanti alle più importanti competizioni internazionali". Interrogato in merito alla possibilità di procedere nel progetto di scindere le federazioni baseball e softball, progetto rappresentato due anni fa, lo stesso Don Porter ha affermato che, "pur essendo necessario mantenere la propria identità, risulta, nella maggioranza delle situazioni, più conveniente mantenere le due realtà in un'unica federazione".