Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

IL CARONNO CONQUISTA LA PROMOZIONE NELL'ITALIAN SOFTBALL LEAGUE 2011

di Fabio Ferrini

Con un cammino perfetto nel concentramento di finale giocato sul diamante di Bussolengo, il Caronno si guadagna la promozione nell'Italian Softball League 2011. Sarà invece il Laghirano a giocarsi nello spareggio con l'Unione Fermana, ultima in classifica della ISL, l'altro posto disponibile nel massimo campionato di softball. Queste le sentenze giunte nel weekend dalla finale playoff di serie A2 a Bussolengo dove anche il maltempo è stato tra i protagonisti non permettendo la disputa di tutte le partite in programma al sabato.

Il fine settimana è partito con la netta vittoria dell'Azzanese alla sesta ripresa ai danni dello Staranzano ed è poi proseguito con quella che dagli addetti ai lavori poteva essere la sfida chiave del concentramento: Caronno-Langhirano. L'incrocio fra le due dominatrici dei rispettivi gironi di regular season è finito con una netta vittoria prima del limite del nove lombardo al quale sono bastati due inning, il primo ed il quinto, per piegare la resistenza delle emiliane, troppo fallose in difesa con quattro errori. Il Caronno ha poi chiuso il sabato imponendosi sullo Staranzano con Alessandra Gorla a firmare la vittoria e Francesca Vago, già vincente nella prima partita, a mettere il sigillo con la salvezza. Domenica mattina è stata la volta del riscatto del Langhirano che ha superato l'Azzanese grazie ad una Giulia Ravanetti straripante nel box (2 su 4 e 4 rbi). Le emiliane si sono poi garantite lo spareggio con l'Unione Fermana firmando un'altra vittoria, in rimonta, sullo Staranzano. Il concentramento si è chiuso con il successo del Caronno sull'Azzanese che ha pagato a caro prezzo gli errori difensivi.

TUTTI I TABELLINI DEL CONCENTRAMENTO