Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

L'EURODIFARM CODOGNO SUPERA LA PALFINGER REGGIO EMILIA E IMPATTA LA SERIE

L'Eurodifarm Codogno pareggia la serie con la Palfinger Reggio Emilia espugnando di misura il "Caselli" (0-1). Il nove lombardo si riscatta così della sconfitta patita al pomeriggio. Questa volta l'equilibrio visto in campo non porta agli extrainning, ma conferma come la serie sarà probabilmente lunga.

Nella gara dei lanciatori stranieri si affrontano Luis Heredia per gli emiliani ed Enylbert Soto Rojas per il nove lombardo.  Il pitcher dell'Eurodifarm si conferma dominante perché lancia una complete-game, lascia al piatto ben 12 uomini e firma la vittoria. Reggio Emilia non ha però demeritato riuscendo alla fine a toccare nove valide, le stesse degli avversari. Entrambe le squadre lasciano molti uomini sulle basi, nove la Palfinger e dodici i lombardi.

Il punto che decide la gara arriva in apertura, al secondo attacco del Codogno. Bruera apre con un singolo sul terza base, avanza fino in terza su sacrificio e valida di Alagna e corre a casa sull'eliminazione in diamante di Capdevila.
Reggio Emilia tocca con buona continuità ma crea la migliore occasione solo alla settima ripresa: con un out Perracino tocca in valido e viene imitato da Adami sulla cui battuta però il battitore designato emiliano si fa eliminare correndo dalla seconda alla terza. Un'occasione sprecata perché poi arriva anche il singolo di Piazza ma Soto Rojas si riprende chiudendo con uno strike out su Falls e lasciando in terza il possibile punto del pareggio. Codogno fa quasi peggio al cambio campo perché con basi cariche ed un solo eliminato non riesce a segnare e perde l'occasione di chiudere la partita. L'ultimo sussulto arriva al nono inning della Palfinger che mette in base Marmo e Perracino, valide, senza però trovare il guizzo del pareggio.

IL TABELLINO