Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

SAN MARINO A VALANGA SUL RIMINI (9-0) NELLA PRIMA GARA DELLA FINALE DI COPPA ITALIA IBL

La T&A San Marino ipoteca la Coppa Italia IBL aggiudicandosi garauno di finale contro la Telemarket Rimini con un rotondo 9-0, frutto innanzitutto di una chiara superiorità offensiva. I Titani di Doriano Bindi hanno messo insieme qualcosa come sedici valide (3/4 Jansen, 3/5 Albanese) e non hanno mai temuto di perdere l'incontro per la splendida giornata di Luca Martignoni, che in sette riprese, prima di lasciare il posto ai giovanissimi Ercolani e Bartoli, ha concesso la miseria di cinque valide. Dodici invece le hit che è stato costretto a subire il partente dei Pirati, Chris Di Roma, che ha lasciato la collinetta a Balboa per le ultime quattro riprese.

Per i vicecampioni d'Italia è stata una vera e propria festa della valida, iniziata già al primo inning, con un solo homer del ricevitore Simone Albanese, che ha spedito oltre la recizione del Serravalle il quarto lancio dell'incontro.  Il San Marino tornava a bussare al 3° con il punto di Jansen, a punto sul doppio di De Biase dopo un singolo. Il primo incontro della finale di Coppa Italia ha praticamente avuto il suo epilogo al 5° in cui Albanese firmava il secondo homer della serata. Dopo le valide di Imperiali e Jansen toccava invece a De Biase realizzare un fuoricampo da tre punti (4 i pbc totali dell'italoargentino, che portava i locali sul 6-0.

Se Di Roma ha sofferto tremendamente la vena del line-up sammarinese, non certo meglio è andata al rilievo Balboa, che al 6° è capitolato tre volte a causa di tre valide (doppio di Rovinelli, singoli di Cit e Albanese), un errore ed un lancio pazzo. Il lanciatore di passaporto spagnolo si riprendeva ed arrivava alla fine senza altri punti subiti. San Marino si accontentava e pensava già a garadue, in programma mercoledì alle 16. L'eventuale bella si giocherà mercoledì alle 21.

IL TABELLINO