Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

LA TELEMARKET RIMINI PASSA FACILE NELLA SECONDA PARTITA CONTRO LA PALFINGER REGGIO EMILIA

Chris Di Roma ha ripagato la fiducia per la sua prima partita da partente con una vittoriaCon una partenza devastante la Telemarket Rimini fa il bis sul diamante della Palfinger Reggio Emilia nell'unica partita del sabato pomeriggio (8-2). La squadra guidata da Mauro Mazzotti mette alle corde subito il partente emiliano Orman, la cui partita dura poco più di due riprese, e acquisisce un cospicuo vantaggio facile da amministrare nel resto dell'incontro. Il duro colpo alla partita l'ha dato la parte alta del line-up romagnolo con i primi cinque uomini dell'ordine di battuta che hanno messo a segno ben 11 delle 13 valide complessive toccate dai nero arancio. Al contrario l'attacco della Palfinger ha incontrato molti problemi a toccare i lanci di un Di Roma che, scelto per la prima volta come partente, ha ripagato con un'ottima prestazione concedendo il primo singolo alla quinta ripresa.

Il vantaggio della Telemarket arriva in apertura di partita senza valide con Santora spinto a casa da una volata di sacrificio di Chiarini dopo quattro ball, una rubata ed un errore della difesa emiliana. Il secondo inning è quello del break che indirizza la partita a favore del Rimini. Orman, in giornata negativa (2.1rl-4bv-4bb-4so-2hp-5pgl), colpisce Carrozza, regala la base ball a Crociati e fa avanzare i corridori su lancio pazzo. La visita sul monte per provare a fermare sul nascere una situazione difficile non sortisce effetti perché dopo la palla mancata che vale il 2-0, arrivano in fila una base ball, due singoli ed il triplo a basi cariche di Chiarini che portano i nero arancio sul 6-0. In pratica la partita finisce qui perché Di Roma è quasi intoccabile e Reggio Emilia riesce a siglare il primo punto solo al sesto con Macaluso ma dopo aver preso lo 0-7 da Santora nella parte alta della ripresa. A sigillare il risultato finale ancora un botta e risposta all'ottava ripresa, a punto Camargo e solo-homer di Macaluso.

IL TABELLINO