Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

LE SOCIETA' DELLE SERIE A2 BASEBALL GUARDANO AL 2009

Da Bologna, Fabio Ferrini

Alla presenza di 17 società sulle 20 aventi diritto, si è svolta all'Hotel Europa di Bologna la riunione della serie A2 baseball presieduta dal VicePresidente Massimo Fochi, dal Consigliere Federale Monica Corvino e dal Presidente della Cog Nazionale Gianni Fabrizi.

In apertura è stato presentato alle società il Progetto Franchigie per introdurre la proposta di allargamento, già dal 2009, della serie A2 da 20 a 24 squadre, divise in due gironi da 12 a loro volta frazionati in due raggruppamenti di 6 con intergirone. Progetto sul quale le società presenti hanno sollevato dei dubbi rimanendo favorevoli al mantenimento dell'attuale formula, due gironi a 10 squadre, almeno per la stagione 2009.

Due invece le novità per la prossima stagione agonistica: l'introduzione del tie-break, come già fatto dalla IBL, e la possibilità di avere a disposizione un visto sportivo per i giocatori stranieri senza nessuna limitazione di ruolo. Una novità ben accolta dai dirigenti delle società che hanno chiesto però di poter mantenere anche il visto extrasportivo, creando quindi la possibilità di tesserare due atleti extracomunitari con l'obbligo però di poterne schierare solo uno per partita.

Stabilite le date della stagione con la partenza del campionato il weekend del 4-5 aprile e l'ultima giornata della stagione regolare in programma il fine settimana del 1-2 agosto.

Tutte proposte che saranno discusse nel prossimo Consiglio Federale del 6 dicembre a Riccione.