Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

FINALE COPPA ITALIA: LA UNIPOL BANCA SUPERA 6 A 1 LA DANESI IN GARAUNO

Da Bologna, Marco Landi

Raffaele Medoro ha chiuso garauno a 2 su 4 (Ferrini/FIBS)Per la prima partita della serie di finale di Coppa Italia, quella che scende in campo al 'Gianni Falchi' è una Danesi Nettuno molto futuribile, con un gruppo di giovani di ottime speranze a circondare l'esperienza del keystone Tavarez-Schiavetti e di Beppe Mazzanti che staziona nel suo abituale angolo caldo. Sul monte è Victor Arias, opposto al Cody Cillo di una Unipol Banca Bologna certamente meno rivoluzionata dall'assenza dei suoi stranieri (non ammessi nella competizione), che schiera dall'inizio Riccardo Fornasari all'esterno destro.
I biancoblu di Marco Nanni vanno subito avanti nel Giovanni Pantaleoni ha battuto 3 doppi (Ferrini/FIBS)punteggio, con un lungo fuoricampo di Liverziani a destra, che porta a casa anche Pantaleoni, in base con un doppio.
Ed è un doppio lungo la linea del foul di sinistra di Mazzanti al quarto, con due out, che propizia il punto dell'1-2, battuto a casa dal singolo in campo opposto di Schiavetti.
E' decisamente la partita delle battute da due basi: nel quinto inning Pantaleoni  (3/4 con 3 doppi nella gara) picchia una palla verso la recinzione che scavalca Catanzani e arriva in seconda base, pronto a segnare sul doppio di Bonci che si infila fra il sacchetto di prima e il guanto proteso di Mariani.
Dopo la base intenzionale a Liverziani, il singolo di Angrisano sul sacchetto di seconda porta a casa Bonci e quello di Mazzuca a destra lo stesso Liverziani per il 5 a 1 che fa uscire dalla gara Arias (5 punti guadagnati con 8 valide, 2 bb e 5 so in 4.1), sostituito da Carlos Pezzullo.
Sul mancino, Manuel Gasparri ottiene la volata di sacrificio che fa segnare ad Angrisano il 6-1.
La Fortitudo affida l'ottava ripresa a Lopez Delgado e la nona a Chris George, a chiusura della vittoria di Cillo (1 punto guadagnato su di lui con 5 valide e 9 strikeout in 7.0).

LA SCHEDA DELLA PARTITA